Casa

Nel casertano calano i costi delle case in vendita ma aumentano gli affitti

Si muove a due velocità differenti il mercato immobiliare della Campania

Si muove a due velocità differenti il mercato immobiliare della Campania, che nel primo semestre dell’anno registra un calo nei prezzi richiesti per le compravendite e canoni di locazione in aumento. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, curato dalla nuova business unit Immobiliare Insights specializzata in analisi e dati di mercato, sul mercato residenziale campano i costi degli affitti sono cresciuti infatti di più di due punti percentuali (+2,2%).

In discesa invece i prezzi richiesti per le case in vendita, la cui variazione risulta pari al -1%. Chi vende casa in Campania ha richiesto in media negli ultimi sei mesi 1.967 euro al metro quadro, mentre per una casa in affitto sono necessari mediamente 9,10 euro/mq.

Guardando ai capoluoghi, nel comparto compravendite emergono segnali positivi quasi ovunque tranne che nella provincia di Caserta (-0,3%) e a Napoli sia in città (-1,5%) che in provincia (-1,4%). Il capoluogo in cui si spende di più è Napoli dove il costo al metro quadro richiesto è di 2.678 euro. Per quanto riguarda i canoni d’affitto invece notevole il caso di Avellino: se in città perdono 5 punti percentuali, in provincia ne guadagnano 7 portando i costi a 4,60 euro/mq.

In generale, in Campania aumentano i canoni d’affitto in tutti i capoluoghi di regione, con Napoli (12,10 euro/mq) che supera di 3 euro/mq la media di costo regionale. Benevento segna il record di aumento di prezzo negli ultimi sei mesi e pari al +7,3%.

Casa1-2

Casa2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel casertano calano i costi delle case in vendita ma aumentano gli affitti

CasertaNews è in caricamento