menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tecnico della Casertana Ginestra dopo il pareggio col Rende

Il tecnico della Casertana Ginestra dopo il pareggio col Rende

Ginestra mastica amaro per la mancata vittoria: "Abbiamo creato 10 occasioni da gol"

D'Angelo: "Dobbiamo agguantare la salvezza e poi guardare avanti"

Al San Vito Gigi Marulla di Cosenza, la Casertana pareggia la sua prima gara del girone di ritorno contro il Rende. Una doppietta personale di Angelo D’Angelo agguanta il Rende, andato due volte in vantaggio.

"Il primo gol l’abbiamo regalato - commenta a fine partita il tecnico della Casertana Ginestra - Abbiamo creato più di dieci palle gol, dispiace per il risultato perché meritavamo di più. Non sono contento quindi del risultato, ma del gioco che abbiamo creato sì, soprattutto nel secondo tempo".

L'allenatore ha poi parlato anche di Gigi Castaldo, rientrato in campo dopo una lunga assenza: "Ha bisogno del suo tempo, viene da due mesi fuori, adesso speriamo che si metta in condizioni di recuperare al 100%”.

d'angelo casertana-3

Nel post partita ha parlato anche il centrocampista-goleador D’Angelo: "Abbiamo preso due gol facilmente. Ma dobbiamo acquisire quella consapevolezza per affrontare al meglio il girone di ritorno”. Testa alla prossima col Francavilla: "La Casertana ha dimostrato di potersela giocare con tutte, quanto prima bisogna fare i 40 punti per conquistare una salvezza sicura”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Attualità

Incubo ‘zona rossa’ per una trentina di comuni casertani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Un attore casertano nella prima webserie musicale italiana

  • social

    Un casertano 'sbarca' in Honduras all'Isola dei Famosi | FOTO

  • Attualità

    I Bottari al festival di Sanremo con Enzo Avitabile e Fiorello

  • social

    Le mascherine ‘made in Caserta’ al Festival di Sanremo

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento