Il bianconero nero su bianco

Il bianconero nero su bianco

“Mai più Juvecaserta”. Parte il tam tam sui social dopo l’ennesima delusione

A lanciare il messaggio è stato Ferruccio Spinetti, contrabbassista degli Avion Travel. In tanti lo sostengono

“Mai più Juvecaserta”. E’ questo il tam tam che sta circolando sui social network dopo l’ennesima delusione per la mancata iscrizione al campionato di serie A2 della società guidata dal presidente Nicola D’Andrea.

A lanciare il messaggio è stato Ferruccio Spinetti, tifoso doc della Juvecaserta, contrabbassista degli Avion Travel. Un messaggio nel quale si “chiede pubblicamente al sindaco di Caserta, ed a tutti i casertani (la Fip ci ha già giustamente cancellato) che il nome ed il marchio Juvecaserta venga ritirato per sempre e resti legato esclusivamente alla storia indimenticabile che questa maglia ha regalato alla città e all’intero Sud Italia sportivo. Semmai qualcuno volesse iscrivere una squadra di Basket in B o in C dovrà usare un altro nome. Lasciateci almeno il ricordo, lasciateci la storia ed il passato glorioso. Caro presidente o presunti tali, ci avete umiliato, avete gettato fango non solo su una tifoseria, ma soprattutto su una città intera negli ultimi anni”.

Il musicista non manca di lanciare una stoccata all’amministrazione comunale di Caserta: “In una città normale il sindaco e l’assessore allo sport avrebbero dovuto seguire con maggiore attenzione questo dono prezioso ereditato dall’unico vero presidente che la nostra squadra abbia mai avuto: il Cavaliere Giovanni Maggio’, che ci regalo’ anche il magnifico Palamaggio’. Ero li, avevo 13 anni, quando ci fu la prima partita nel campionato 1982-83. Leggere su tutte le testate nazionali che la Juvecaserta sarà esclusa per la 2 volta in 3 anni da un campionato per bilanci falsi, indebitamenti, Bat non pagati, etc, discredita un’intera città e non solo il nuovo pseudo Presidente D’andrea che, scommetto, non avrà mai il coraggio di presentarsi in una conferenza stampa per chiarire come sia possibile pensare di iscrivere una squadra in A2 senza saldare quanto c’era di pregresso e non era certo una “sorpresa” il buco ereditato da Iavazzi. La domanda che ci facciamo in tanti e’ anche se effettivamente è cambiato qualcosa rispetto alla gestione "Iavazzi". Io so solo che tra il 2008-2020 Caserta ha avuto persone oneste nella JC, professionisti veri, che con passione ci hanno messo la faccia. L’ultimo in ordine d’apparizione e’ stato Max Oldoini con Lorenzo Marruganti, Nando Gentile, Pino Sacripanti, Sergio Luise, Sandro Dell’Agnello,ect. Gente che si è fidata di presidenti o presunti tali. Da oggi cancellerò il nome Juvecaserta dal mio profilo Instagram che era scritto in ordine prima degli Avion Travel, Musica Nuda, ect. Per me la Juvecaserta da oggi non esiste più. Invito tutti i casertani a non andare mai più al Palamaggiò semmai una pseudo squadra del presidente D'Andrea verra’ iscritta in B o in C”.

Il sottoscritto Ferruccio Spinetti nato a Caserta il 4 - 9 -1970 chiede pubblicamente al Sindaco di Caserta, e a tutti i casertani( la Fip ci ha già giustamente cancellato) che il nome ed il marchio Juvecaserta venga ritirato per sempre e resti legato esclusivamente alla storia indimenticabile che questa maglia ha regalato alla città e all’intero Sud Italia sportivo. Semmai qualcuno volesse iscrivere una squadra di Basket in B o in C dovrà usare un altro nome. Lasciateci almeno il ricordo, lasciateci la storia ed il passato glorioso. Caro presidente o presunti tali, ci avete umiliato, avete gettato fango non solo su una tifoseria, ma soprattutto su una città intera negli ultimi anni. In una città normale il sindaco e l’assessore allo sport avrebbero dovuto seguire con maggiore attenzione questo dono prezioso ereditato dall’unico vero Presidente che la nostra squadra abbia mai avuto: il Cavaliere Giovanni Maggio’, che ci regalo’ anche il magnifico Palamaggio’. Ero li, avevo 13 anni, quando ci fu la prima partita nel campionato 1982-83. Leggere su tutte le testate nazionali che la Juvecaserta sarà esclusa per la 2 volta in 3 anni da un campionato per bilanci falsi, indebitamenti, Bat non pagati, etc, discredita un’intera città e non solo il nuovo pseudo Presidente D’andrea che, scommetto, non avrà mai il coraggio di presentarsi in una conferenza stampa per chiarire come sia possibile pensare di iscrivere una squadra in A2 senza saldare quanto c’era di pregresso e non era certo una “sorpresa” il buco ereditato da Iavazzi. La domanda che ci facciamo in tanti e’ anche se effettivamente è cambiato qualcosa rispetto alla gestione "Iavazzi" . Io so solo che tra il 2008-2020 Caserta ha avuto persone oneste nella JC, professionisti veri, che con passione ci hanno messo la faccia. L’ultimo in ordine d’apparizione e’ stato Max Oldoini con Lorenzo Marruganti, Nando Gentile, Pino Sacripanti, Sergio Luise, Sandro Dell’Agnello,ect. Gente che si e’ fidata di presidenti o presunti tali.Da oggi cancellerò il nome Juvecaserta dal mio profilo Instagram. Per me la Juvecaserta da oggi non esiste più.Invito tutti a disertare il Palamaggiò se questa dirigenza iscriverà una squadra

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un post condiviso da Ferruccio Spinetti (@ferrucciospinetti) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento