Il bianconero nero su bianco

Il bianconero nero su bianco

Juvecaserta, il gm Marruganti: "Comprendo i tifosi ma li faremo ricredere con i fatti"

Il nuovo general manager si racconta a Casertanews: "Costruiremo una squadra giovane e di talento. Entusiasmo presidente è contagioso"

Il nuovo gm Marruganti

È in città solo da lunedì mattina, ma Lorenzo Marrunganti, il nuovo GM della Juvecaserta, ha già preso in mano le redini della situazione avendo bene in mente ciò che c’è da fare. Il lavoro è certamente tanto e le tempistiche abbastanza ristrette, ma non è il caso di piangersi addosso, anche perché il primo impatto è stato positivo: “Sono felice di questa opportunità e dell’atmosfera che ho trovato in città. Certo il momento è complesso per le questioni che tutti conoscono, ma lavoreremo per metterci in pari il prima possibile”.

L’approccio avuto con il presidente D’Andrea è stato rapido e soddisfacente, avete trovato subito un'intesa ...

“Mi ha contattato lui in prima persona e, dopo il primo contatto telefonico, ci siamo incontrati di persona. Sicuramente l’idea di poter lavorare in una società così storica mi allettava, ma l’entusiasmo mostrato da D’Andrea è stato contagioso. Mi ha spiegato il suo progetto e la sua visione ed è stato semplice trovarsi d’accordo. È una persona di talento che, avendo fatto parte del mondo dello sport da atleta, comprende benissimo molte situazioni”.

Questo nuovo corso della Juvecaserta non ha però trovato consenso sin da subito, dovendosi scontrare con un po’ di pessimismo e con tanto scetticismo dovuto a pregresse operazioni poco chiare che poi si sono risolte in un nulla di fatto ... 

“Mi sono state raccontate e spiegate tante cose in questi giorni e perciò comprendo i tifosi. Rispetto ad altri sono più avvantaggiato e riesco a non farmi condizionare da queste situazioni perché per me è una partenza da zero. Ma sono convinto della validità del progetto e spero che con i fatti, e non a parole, potremo far ricredere i più. È su questo che vogliamo esser giudicati, ovvero su ciò che riusciremo a fare”.

A proposito di fatti ci sono delle scadenze da rispettare entro il 30 giugno. 

“Come già detto le cose sono abbastanza complesse, anche perché i giocatori hanno in mano un diritto ad esigere il credito. In virtù di ciò non è certo semplice strappare un accordo, ma ci stiamo lavorando. È questo il nostro primo ostacolo da superare”.

In realtà potreste ancora giocarvi la carta del ricorso.

“Vero, ma i tempi sono davvero strettissimi e questo non gioca a nostro favore”.

Ci sarebbe poi anche la questione legata allo strappo con Isaiah Swann.

“La situazione è stata forse un po’ trascurata e per questo si è un compromessa. Anche qui cercheremo di trovare la migliore soluzione possibile che possa accontentare tutte le parti e, come spesso accade, quando non c’è comunicazione per molto tempo le cose si incancreniscono. Cercheremo di risolvere tutto”.

Oltre alla sua figura c’è quella di Linton Johnson. Come saranno suddivisi i compiti?

“Linton è una risorsa che non molte squadre hanno. Le sue conoscenze ed i suoi contatti, soprattutto negli USA, potrebbero crearci dei vantaggi. Certamente io sono un uomo di mercato ed è quello il mio mondo, ma lavoreremo insieme con due ruoli complementari”.

Per quanto riguarda l’allestimento del roster coach Oldoini ha parlato dell’intenzione di creare una squadra giovane ed arrembante.

“L’idea è certamente quella. Vogliamo creare un gruppo che possa poi essere l’ossatura degli anni a venire, prendendo dei ragazzi futuribili da svezzare e far crescere insieme a noi in modo da costruire già oggi il nostro domani”.

 

Il bianconero nero su bianco

Analisi di un giornalista innamorato ma obiettivo, che basa le proprie idee partendo sempre da numeri, documenti, fatti. Esattamente ciò che verrà fatto in questo blog

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento