Il bianconero nero su bianco

Il bianconero nero su bianco

Juvecaserta: c’è tempo fino al 31 luglio per coprire i debiti ed evitare l'esclusione

Il problema sembra legato al rapporto tra ricavi, indebitamento e patrimonio netto, lo stesso che qualche estate fa sancì la morte del Basket Juvecaserta Srl

Sta per arrivare agosto, tempo di vacanze di sole e di mare. Ma al momento in mezzo al mare pare essere anche la barca della Juvecaserta, che cerca di dimenarsi tra onde che sembrano sempre più alte. 
La nuova proprietà sta infatti lottando con gli spettri del passato che proprio non vogliono allontanarsi: da Roma è arrivata una lettera della ComTec che è apparsa come una nuova bufera.

In poche parole restano pochi giorni per potersi mettere in regola con i parametri economici, pena l’esclusione del prossimo campionato di A2. Dopo il -3 in classifica già accumulato è il secondo pericoloso campanello d’allarme.
 C’è da dire che il taglio con il passato è stato netto e, quantomeno, il nuovo presidente della Juvecaserta sta cercando di comunicare lo stato dei fatti, anche se talvolta tralascia qualche particolare di rilievo.


A suo favore vi sono indubbiamente due circostanze: innanzitutto la situazione economica rilevata dalla precedente gestione non era sicuramente delle migliori, cosa aggravata da tempistiche ristrette. In secondo luogo si potranno muovere tante critiche a Nicola D’Andrea, ma gli si deve dare atto che quantomeno ci stia provando, cercando anche di comporre una compagine societaria fatta per la maggior parte da professionisti del settore.


Sono però stati anche fatti degli errori grossolani, che possiamo imputare all’inesperienza: in primis quello che ha portato alla penalizzazione, succeduto dalle spiegazioni date dal patron, che non sono state particolarmente convincenti. Cercare di pagare una rata Fip da 40.000 euro tramite carta di credito, a meno di non avere il patrimonio di un multimiliardario, stride un po’ con la logica. Ma magari ci sbagliamo.


Per quanto riguarda invece la lettera arrivata da parte della ComTec il problema pare essere legato al rapporto tra ricavi, indebitamento e patrimonio netto, lo stesso che qualche estate fa sancì la morte del Basket Juvecaserta Srl. Insomma, sembra uno scherzo del destino, anche se giova ricordare che, come scritto da più parti, questa situazione appare comune anche ad altri club della A2, di cui però al momento non si conosce l’identità.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cifra da trovare per poter mettere a posto i conti non sembra essere irrilevante, ma speriamo che il presidente D’Andrea possa rispondere con i fatti per poter garantire un futuro alla società bianconera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Francesco Martucci è il miglior pizzaiolo d'Italia: al secondo posto l'altro casertano Franco Pepe

  • De Luca a 'Porta a Porta' lancia l'ultimatum: "Penultima ordinanza prima di chiudere tutto"

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento