Tutto pronto per l'ottava edizione della Wound Academy

Il progetto diretto da Filippo Topo apre al Novotel

Filippo Topo

Il paziente con ulcere cutanee: come e dove trattarlo? L'evento scientifico dell'anno, più atteso in campo vulnologico in provincia di Caserta ed in Regione Campania, la Wound Academy (Accademia Vulnologica), aprirà i lavori venerdì 22 novembre al Novotel di Capodrise, località a due passi dalla Reggia di Caserta che con la sua maestosità, farà da cornice a questo importante momento formativo, e proseguirà il giorno successivo.

Giunta ormai all'ottava edizione, la Wound Academy continua ad essere uno degli appuntamenti tradizionali più attesi e quest'anno avverrà a conclusione di un percorso formativo avanzato, la Wound Academy's School, che ha visto lo svolgimento di due giornate formative a Marzo e Maggio, dove sono state trattate, in maniera approfondita, le problematiche dei pazienti affetti da ulcere cutanee a varia eziologia, e verranno proclamati i primi discenti che acquisiranno il titolo di "Esperto Vulnologo della Wound Academy".

"Sono molto orgoglioso - dice il dottor Filippo Topo, Direttore Scientifico ed ideatore di questo progetto, - che la mia accademia, anno dopo anno, ha favorito ed arricchito con nuove conoscenze e tecnologie, un momento di confronto, fra quanti trattano la patologia ulcerativa cutanea, grazie all'alto profilo scientifico dei relatori che da più parti d'Italia, hanno sposato il mio progetto formativo mettendo a disposizione competenza e professionalità. È importante che il paziente sappia dove curarsi ed a tal riguardo, posso annunciare la prossima apertura del Centro Chirurgico di secondo livello del "Piede Diabetico", da me diretto,  all'ospedale di Marcianise, centro di eccellenza per il trattamento di questa complicanza, rappresentando punto di riferimento per quei malati, spesso abbandonati o non trattati con le dovute competenze. Ringrazio la Direzione Generale Strategica dell'Asl Caserta per aver creduto e messo a disposizione le risorse necessarie per la sua realizzazione".

Non resta a questo punto sperare, che le nuove tecnologie, delle quali se ne parlerà con una intera sessione dedicata, possano dare nuove aspettative e possibilità di guarigione a questi pazienti, affidandoli soprattutto in mani esperti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento