Il coronavirus non ferma la 'Settimana della celiachia' a Villa Fiorita

Fino a sabato 16 maggio consulenze telefoniche gratuite a cura della dottoressa Anna Rauso

La clinica 'Villa Fiorita' di Capua

Sono riprese ormai da diversi giorni, a pieno ritmo, le attività ambulatoriali e sanitarie presso la Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua che, dopo la grave emergenza epidemiologica da Covid-19, sta tornando alla normalità seppur con tutte le precauzioni dettate dai protocolli sanitari. Riprova ne è la 'Settimana della celiachia' che, come avviene ogni mese di maggio, anche quest’ano è stata promossa dall’Associazione Italiana Celiachia (AIC) con l’adesione convinta ed immediata della clinica capuana.

Fino a sabato prossimo 16 maggio, i medici coordinati da Anna Rauso, responsabile dell’Ambulatorio della Celiachia e delle Intolleranze alimentari della casa di cura, garantiranno tutti i giorni attività di informazione e sensibilizzazione per far conoscere la particolare patologia e, soprattutto per aiutare ed individuare insieme i cosiddetti “pazienti nascosti”.

Pur in tempi di Coronavirus dove è necessario salvaguardare la salute di tutti, la direzione sanitaria di Villa Fiorita ha inteso raggiungere comunque l’obiettivo di favorire una diagnosi tempestiva di questa patologia, organizzando un servizio di ascolto in cui l’esperta Rauso sarà a disposizione per consulenze telefoniche gratuite, contattando il numero 340.8397564, secondo il seguente calendario: lunedì 11 maggio (dalle 15 alle 18); martedì 12 maggio (dalle 15 alle 18); mercoledì 13 , giovedì 14, venerdì 15 e sabato 16 maggio (dalle 10 alle 13).

“Il nostro obiettivo è di informare i partecipanti e di richiamare l’attenzione su questa diffusa patologia, spesso confusa con altre, e per dire “no” alla cattiva informazione che talora vi è su di essa. Verranno puntati i riflettori sulla diagnosi della malattia e sull’importante dato che una dieta senza glutine rappresenta l’unica terapia per la celiachia, mentre una deliberata scelta alimentare di utilizzo di prodotti gluten free, viene sovente consigliata e, poi, erroneamente seguita da molte persone perché ritenuta la panacea di tutti i mali”, dichiara Raffaella Sibillo, presidente del CdA della Casa di Cura Villa Fiorita di Capua.

“Garantiremo ogni consulenza possibile ai pazienti che ci chiameranno ed illustreremo i vantaggi di una dieta gluten free, anche per dimostrare il fatto che si mangia bene anche senza glutine e che l’utilizzo di prodotti senza glutine, e quindi a base di farine di mais, riso, soia, etc., non deve e non comporta assolutamente la rinuncia al gusto della buona tavola”, spiega Anna Rauso, responsabile dell’Ambulatorio della Celiachia e delle Intolleranze Alimentari presso la clinica capuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano trascina il Pd ad Aversa. De Cristofaro supera i 1900 voti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento