rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Salute

Una "nuova visione della salute mentale" per superare i pregiudizi

Il convegno al Teatro della Pace della parrocchia del Santissimo Nome di Maria di Puccianiello

Sostenere i malati e le loro famiglie nel percorso di recupero del benessere e della pienezza di vita, promuovere un approccio, anche culturale, alla malattia mentale che superi stigma e pregiudizi. Il 13 ottobre, alle 16, al Teatro della Pace della parrocchia del Santissimo Nome di Maria di Puccianiello, a Caserta, si terrà un pomeriggio di studi dal titolo “La nuova visione della salute mentale”. Il convegno è organizzato da Fernanda Perretta, moderatrice dell’evento e fondatrice della futura Itaca di Caserta, che dal 5 ottobre ha visto i suoi albori nella parrocchia del Buon Pastore di Caserta. L’incontro si aprirà con la presentazione di don Antonello Giannotti, già direttore della Caritas di Caserta e parroco del Buon Pastore; seguiranno gli interventi del sindaco di Caserta Carlo Marino, assessore alla Salute, e di don Sergio Adimari, direttore per la Pastorale della salute presso la Curia di Caserta. Poi, i contributi di Andrea Fiorillo, professore ordinario al Dipartimento di Salute Mentale e Fisica e Medicina Preventiva dell’Università Luigi Vanvitelli (in videoconferenza); Tommaso Durante, dirigente medico psichiatra all’SPDC di Benevento; Violetta Caserta, psichiatra e psicoterapeuta; Martina Messina, psicologa e coordinatrice del progetto “Il Filo Rosso - Psicologi in Rete”; Adele Vairo, dirigente scolastica e assessora alla Pubblica Istruzione del Comune di Caserta e di Mariella Mucci, vice presidente di Itaca (in videoconferenza). Il programma prevede anche la testimonianza, attraverso la proiezione di un video, della famiglia “Amici di Caserta e del figlio Andrea”, che sarà presente in sala.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "nuova visione della salute mentale" per superare i pregiudizi

CasertaNews è in caricamento