rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Salute

Problemi di insonnia? La soluzione è il sole

Evitare cene abbondanti e 'vivere' la notte al buio: ma c'è un segreto che non tutti conoscono

Prendere sonno per alcuni di noi non è sempre facile ma un segreto c'è. Secondo uno studio dell'Associazione italiana per la Medicina del Sonno a soffrire d'insonnia sono circa 12 milioni di persone. La ricerca scientifica dimostra che dormire dalle 7 alle 9 ore a notte è essenziale per il nostro benessere sia fisico che mentale e ci rende più felici e sereni la mattina. Inoltre dormire bene accelera il metabolismo, libera dalle tossine e migliora la concentrazione.

Ma il segreto non è solo dormire il giusto numero di ore, per un buon sonno abbiate cura di piccoli accorgimenti come: il buio, è fondamentale abbassare le tapparelle prima di andare a dormire. Il silenzio e una temperatura confortevole della stanza contribuiranno a farvi cadere nelle braccia di Morfeo. Ma non finisce qui: per un sonno tranquillo senza disturbi, evitate cene abbondanti ed eliminare ogni tipo di aggeggio tecnologico, con schermi retroilluminati.

L'università di Washington ha scoperto che, una maggiore esposizione alla luce solare favorisce il sonno. I nostri corpi hanno un orologio circadiano naturale che ci dice quando andare a dormire la sera. Quindi più ci esponiamo al sole durante il giorno più tardi "l'orologio biologico" tarderà a suonare. L'esperimento è stato messo in atto su 507 studenti universitari che vivono a Seattle, per 3 anni, durante le 4 stagioni. 

Ciò che dimostra questo studio è che dobbiamo uscire di più, anche per un pò e soprattutto al mattino, per aumentare la nostra esposizione alla luce naturale. Mentre la sera, dovremmo ridurre al minimo il tempo davanti allo schermo e l'esposizione all'illuminazione artificiale per far sì che il sonno arrivi prima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi di insonnia? La soluzione è il sole

CasertaNews è in caricamento