3 trucchi della nonna per avere denti bianchi e splendenti

I metodi della nonna, si sa, sono infallibili. Ecco alcuni consigli facili e alla portata di tutti da mettere in pratica per un sorriso brillante

I denti sono l’essenza del sorriso, tutti ne siamo consapevoli. Quando ridiamo o, semplicemente, quando ci scattiamo una foto in primo piano, li mettiamo in bella vista o peggio ancora evitiamo di mostrarli perché ci vergogniamo del loro colore un po’ giallastro.

È un po’ il sogno di tutti, quindi, quello di avere denti sempre più bianchi e splendenti. Diversi sono i prodotti presenti sul mercato e i rimedi per raggiungere il risultato, ma ricorrere ad una pulizia o ad uno sbiancamento da effettuare in un centro specializzato, delle volte risulta troppo costoso e non alla portata di tutti.

Causa principale dei denti gialli

Spesso le cause dell’ingiallimento sono diverse, ma quella principale, problema diffuso anche tra i giovanissimi, è sicuramente il fumo. Per avere quindi una dentatura bella è sana è consigliato prima di tutto un’ottima igiene orale: lavare i denti tre volte al giorno e soprattutto dopo ogni pasto, sarebbe quindi l’ideale, ma ovviamente non tutti hanno la possibilità di poterlo fare o lo spazzolino a portata di mano, specie se durante la giornata non si è a casa, ma fuori per lavoro.

È risaputo però che i denti meritano cure costanti e giornaliere, poiché spazzolarli  impedisce la formazione di un deposito appiccicoso e invisibile sullo smalto dei nostri denti che produce degli acidi che a loro volta attaccano lo smalto. Quando passiamo la lingua sui nostri denti la mattina appena svegli, tocchiamo questi residui, li sentiamo, anche se non li vediamo; sono lì e se continuano a starci si formano le cosiddette carie.

Alcuni consigli

Fondamentale è  il buon utilizzo dello spazzolino: spazzolare con delicatezza evitando il senso orizzontale ma facendo delle oscillazioni dal basso verso l’alto. Altra cosa importante è quella di ricordare che lo spazzolino va cambiato almeno ogni due mesi, in quanto le spazzole perdono la loro efficacia poiché cambiano forma nel tempo e così anche la loro funzionalità.

Quando laviamo i denti è consigliata sempre l’acqua fredda poiché aiuta a rassodare le gengive e il dentifricio è bene che sia al fluoro perché produce più schiuma e in questo modo previene le carie, anche se i dentifrici a base di sali minerali danno sollievo alle piorree.  Non disperate voi fumatori! Esistono anche dei dentifrici detartarizzanti che aiutano a pulire i denti dallo strato di nicotina che vi si è depositato, quindi è facile avere dei denti belli è sani, ciò che conta è la costanza.

Ma vediamo ora quali sono i metodi più naturali, insomma i cosiddetti metodi della nonna per avere denti bianchi e splendenti.

Metodi della nonna per avere denti bianchi e splendenti

  • Bicarbonato di sodio: dopo aver lavato i denti se diluite un cucchiaio di bicarbonato in un bicchiere d’acqua tiepida e fate un lavaggio per una o due volte al mese, le vostre gengive saranno più rassodate. Se invece volete esaltare il bianco dei vostri denti, mettete la polvere di bicarbonato direttamente sullo spazzolino e lavateli come fate normalmente. In questo modo i vostri denti saranno visibilmente meno gialli.
  • Il limone: è un altro metodo potente per sbiancare i vostri denti, ma attenti ad abusarne poiché l’acido citrico, alla lunga, potrebbe attaccare lo smalto. Quindi come fare? Tagliate in due un limone e strofinatelo sui denti, in questo modo si sbiancheranno. Ripetere l’operazione due o max tre volte al mese.
  • Il timo in polvere:  mettere sullo spazzolino asciutto un po’ di polvere di timo poi spazzolare e risciacquare. Il timo rende i denti bianchissimi e allo stesso tempo li disinfetta rinfrescando gradevolmente l’alito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento