rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Alimentazione

Consumare troppe proteine aumenta il rischio di infarto

Una nuova ricerca ha scoperto che un alto contenuto di proteine (specialmente animali) nella dieta può causare l'aterosclerosi (indurimento delle arterie) aumentando la probabilità di un attacco di cuore

Uno studio condotto dalla School of Medicine dell'Università di Pittsburgh e dall'Università del Missouri ha rivelato che un'eccessiva assunzione di proteine, sebbene possa accelerare il metabolismo e aumentare la massa muscolare, può danneggiare le arterie, aumentando il rischio di infarto.

Effetti dannosi sul cuore

I ricercatori hanno scoperto che un'elevata assunzione di proteine può portare all'aterosclerosi, la perdita di elasticità delle pareti arteriose, aumentando così il rischio di infarto. Tale rischio è legato alla maggiore attivazione delle cellule immunitarie coinvolte nella formazione della placca aterosclerotica.

Studio combinato

Gli scienziati hanno combinato piccoli studi sull'uomo con esperimenti su topi e colture cellulari per dimostrare che l'eccessivo consumo di proteine, oltre il 22% delle calorie giornaliere, può attivare le cellule immunitarie vascolari, accelerando la formazione della placca nelle arterie nel tempo.

Ruolo della leucina

L'amminoacido leucina, presente soprattutto in alimenti di origine animale come carne, uova e latte, sembra giocare un ruolo chiave in questo processo dannoso per le arterie. La leucina attiva i macrofagi, cellule responsabili della pulizia delle arterie, portando all'accumulo di scarti cellulari e al peggioramento delle placche aterosclerotiche.

Raccomandazioni nutrizionali

I risultati dello studio hanno implicazioni importanti per la pianificazione dietetica, soprattutto per i pazienti con patologie cardiache. Gli esperti suggeriscono di non aumentare eccessivamente l'assunzione di proteine e di optare invece per pasti equilibrati che non aggravino le condizioni cardiovascolari.

Interrogativi aperti

Nonostante i risultati, restano molte domande senza risposta, come la quantità ottimale di proteine da consumare e se gli effetti dannosi varino in base all'origine delle proteine (animale o vegetale).

Questo studio solleva importanti riflessioni sul rapporto tra dieta, salute cardiovascolare e rischio di malattie, incoraggiando una maggiore consapevolezza nell'elaborazione dei piani alimentari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consumare troppe proteine aumenta il rischio di infarto

CasertaNews è in caricamento