Attualità

Ztl per fermare la movida violenta, l'assessore: “Scelta coraggiosa”

Simonelli: "Così tuteliamo commercianti e residenti"

L'assessore Luigi Simonelli

“La scelta della Ztl è stata importante e coraggiosa ma fortemente voluta dall’amministrazione Mirra quale uno degli strumenti per raggiungere l’obiettivo fondamentale di una movida sostenibile per tutti, giovani, residenti della zona e commercianti”. E’ quanto dichiarato dall’assessore di Santa Maria Capua Vetere Luigi Simonelli che, rispetto all’adozione della Zona a traffico limitato, ha portato avanti un lavoro serio e concreto in sinergia con il sindaco Antonio Mirra e il comando di polizia municipale guidato da Giuseppe Aulicino.

“Stiamo ricevendo riscontri molto positivi rispetto alla Ztl all’Anfiteatro, sia dai commercianti che soprattutto dai residenti che, dall’introduzione della zona a traffico limitato, hanno potuto constatare un miglioramento della vivibilità dell’area. Inoltre, da quando è in vigore – ha spiegato l’assessore Simonelli – gli utenti hanno cominciato ad usufruire anche di altri spazi come aree di sosta molto importanti per garantire la migliore fruibilità dell’area, quali il Parco Urbano per il quale l’amministrazione sta per attivare un progetto per migliorare l’illuminazione e l’utilizzabilità serale”.

Rispetto al funzionamento della Ztl e, quindi, alla rilevazione elettronica delle infrazioni è opportuno ricordare che i varchi elettronici sono attivi tutti i giorni dalle 21 alle 5 del mattino; ciò vuol dire due cose: i veicoli non autorizzati non possono accedere nell’area in quella fascia oraria ma va ricordato che i rilevatori di targhe operano ovviamente anche per l’uscita dalla Ztl; questo significa che anche chi esce dall’area a traffico limitato dovrà farlo entro le 21 o dopo le 5 del mattino. “Il nostro obiettivo – ha spiegato Simonelli – è soltanto quello di migliorare la vivibilità dell’intera area, garantire la possibilità di passeggiare senza essere disturbati dal traffico veicolare e non certo quello di elevare sanzioni. E’ opportuno quindi che tutti ricordino sempre come funzionano, qui e ovunque, i dispositivi elettronici per la rilevazione delle targhe”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl per fermare la movida violenta, l'assessore: “Scelta coraggiosa”

CasertaNews è in caricamento