La Ztl su corso Giannone partirà dopo la Befana

Apperti propone suggerimenti per andare incontro ai cittadini: dallo stop in caso di maltempo allo spostamento dell'orario dei parcheggi a pagamento

I commercianti del centro di Caserta possono tirare un sospiro di sollievo: la nuova Zona a traffico limitato in corso Giannone non parità prima della Befana, questo anche per evitare tensioni in un momento delicatissimo (per il commercio) come quello di Natale e Capodanno. Il nuovo stop alle automobili, dunque, dovrebbe entrare in vigore dal 7 gennaio prossimo, quando la strada sarà chiusa al traffico dal lunedì al sabato dalle 7.45 alle 9.00 e dalle 12.30 alle 14, mentre la domenica dalle 10 alle 14.

Ma proprio sulla chiusura del corso Giannone, è intervenuto il consigliere di Speranza per Caserta Francesco Apperti che ha ‘consigliato’ all’amministrazione comunale alcune idee per cercare di andare incontro anche alle esigenze dei cittadini e, soprattutto, dei genitori che al mattino accompagnano i figli nelle scuole ivi ubicate. 

“La prima proposta che lancio - afferma - è la possibilità di sospendere la ZTL in casi di particolare maltempo (preventivamente in casi di allerta meteo oppure anche ad horas in caso di improvvisi eventi metereologici di notevole intensità); si dovrebbe poi dialogare con CLP per la pubblicizzazione delle linee e degli orari degli autobus che transitano per corso Giannone, valutando l'intensificazione delle corse o l'attivazione di nuove, se necessario, e l'individuazione di punti di “parcheggio di interscambio” auto-bus. L'informazione deve essere veicolata principalmente ai genitori degli alunni frequentanti le tre scuole che insistono su Corso Giannone, con distribuzione se possibile di biglietti omaggio”.

A questo poi andrebbe aggiunto, secondo Apperti, “un forte impegno dell'amministrazione comunale per la ulteriore diffusione del servizio “Piedibus”, atteso che recentemente è stato istituito con Delibera di Giunta n. 227 del 02-11-2018 l'Ufficio Comunale Piedibus”. E si potrebbe collegare anche “lo slittamento dell'orario di inizio tariffazione dei parcheggi a pagamento dalle ore 8.00 alle 8.30, in modo da consentire di fruire gratuitamente, almeno negli orari di ingresso scolastico dei tanti stalli “blu” nei dintorni di corso Giannone (piazza Vanvitelli, via GM Bosco, corso Giannone da largo Aldifreda a via GM Bosco”.

L’ex candidato sindaco ha poi una riflessione anche sulla ‘questione turismo’, sottolineando che “la ZTL domenicale (ore 10-14) intenderebbe favorire il passeggio su Corso Giannone; atteso che le strade preferite dai casertani sono quelle più centrali (via Mazzini e limitrofe), è pur vero che le domeniche, soprattutto le prime di ogni mese in cui l'accesso ai musei è gratuito, si rilevano flussi di migliaia e migliaia di persone alla Reggia ed al Parco Reale. Pertanto occorre una urgente interlocuzione con la Direzione del Polo Museale, per attivare tutte le iniziative che indirizzino i pedoni a privilegiare l'uscita pedonale dal Parco su Corso Giannone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento