Si apre una voragine in strada, commercianti infuriati | LE FOTO

Il crollo per una perdita al collettore fognario della Regione. Si valuta la richiesta di un risarcimento

La voragine in via Martiri Atellani

Una grossa voragine si è aperta, nuovamente, in via Martiri Atellani a Sant’Arpino. Un primo cedimento c’era stato già 6 mesi fa (era il 12 maggio) ma questa mattina la perdita al collettore fognario regionale ha causato un’apertura ancora più ampia, costringendo tecnici comunali, protezione civile, polizia municipale e vigili del fuoco (giunti sul posto) a transennare l’area e a deviare il traffico su strade alternative.

E’ un dramma quello che stanno vivendo anche i commercianti che si trovano in questo tratto di strada al confine con Succivo. E alcuni stanno anche lavorando per chiedere un risarcimento danni all’Ente proprietario della strada (la Regione Campania). “Sono sei mesi – dice un commerciante – che abbiamo questa strada interrotta, e il fatturato è diminuito di oltre il 30%. Le perdite diventano ancora più gravi per coloro che hanno la propria attività proprio a ridosso della voragine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Comune hanno fatto sapere che “in queste ore sarà presentato il progetto esecutivo alla Regione Campania che dovrà approvare. Acqua Campania, a cui è affidato il progetto, ha preso impegno con l’amministrazione che i lavori concluderanno entro Natale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento