rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Santa Maria Capua Vetere

"Un'ora a settimana di educazione sentimentale nelle scuole"

L'appello di Pasquale Sticco dopo l'installazione della prima panchina rossa nella città del Foro in memoria delle vittime di femminicidio

E' stata inaugurata, dinanzi al Tribunale Penale di Santa Maria Capua Vetere, la prima panchina rossa nella città del Foro, quale simbolo di un percorso di sensibilizzazione verso il femminicidio e la violenza sulle donne. 

Nel 2018 le donne uccise in Italia sono state 142, una in più rispetto al 2017. Sono ben 9 invece i delitti che hanno avuto come vittime le donne in provincia di Caserta, che al pari di Roma è la provincia italiana con più femminicidi nel 2018.

"E non deve farci tirare un sospiro di sollievo il calo del numero delle vittime nel 2019, 94 nei primi dieci mesi - ha sottolineato Pasquale Sticco, componente del Comitato per le Pari Opportunità in seno all'Ordine degli Avvocati della città del Foro - Ogni 15 minuti, in Italia, una donna è vittima di violenza. In totale ogni giorni sono 88 le donne che subiscono maltrattamenti, abusi sessuali, percosse. Non si tratta di numeri, bensì di nomi, volti, sguardi brutalmente strappati alla vita, al futuro, all'affetto di chi vuole loro bene".

Presenti all'iniziativa anche il presidente del Tribunale, Gabriella Maria Casella; il procuratore della Repubblica, Maria Antonietta Troncone e il presidente del consiglio dell'Ordine degli Avvocati, Adolfo Russo.

"Che una panchina non possa bastare è chiaro - ha concluso Sticco - Tuttavia, nel protocollare l'istanza al Comune per la sua installazione dinanzi al Tribunale Penale, ho immaginato che una donna vittima di violenza possa sedersi, riacquistare energia e trovare il coraggio di rivolgersi alle istituzioni per denunciare. Fase questa difficile e dolorosa, ma indispensabile per intraprendere il percorso che porta alla libertà. Ma questa panchina vuole essere anche un invito a noi tutti alla riflessione, a non dimenticare. Da questa panchina lancio pertanto un appello alla politica affinché sia introdotta nella scuola secondaria di primo e secondo grado un'ora a settimana di educazione sentimentale, al fine di fornire agli uomini del domani gli strumenti necessari per vivere un rapporto affettivo sano". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un'ora a settimana di educazione sentimentale nelle scuole"

CasertaNews è in caricamento