Pineta Grande, Schiavone lascia tutti gli incarichi in vista del Riesame

L’amministratore si dimette dopo l’inchiesta della Procura che lo ha portato ai domiciliari

L'imprenditore della sanità privata Vincenzo Schiavone

L’imprenditore Vincenzo Schiavone ha deciso di lasciare tutti gli incarichi che detiene nella clinica di Castel Volturno Pineta Grande e anche dalle altre strutture private. La decisione arriva a pochi giorni dall’udienza davanti al tribunale del Riesame di Napoli dove il suo avvocato presenterà la richiesta di scarcerazione.

Schiavone è finito agli arresti domiciliari una decina di giorni fa in seguito all’inchiesta dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, sull’ampliamento della clinica di Castel Volturno, i cui permessi, secondo gli inquirenti, sarebbero stati rilasciati dietro accordi corruttivi.

Con Schiavone si sono dimessi anche gli altri componenti del Cda. Nel nuovo organo direttivo nominato dall'assemblea, entrano Enzo Paolini (ex Presidente nazionale dell'Associazione Italiana Ospedalità Privata, AIOP) che è stato designato presidente del Cda. Insieme a lui ci saranno Andrea Cendali Pignatelli (ex Ceo di Telecom Italia a San Marino) e  Roberto Morleo (attuale direttore finanziario del Pineta Grande Hospital)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il sindaco non ha più la maggioranza: bilancio bocciato. Dopo 18 mesi finisce l'era Golia

Torna su
CasertaNews è in caricamento