rotate-mobile
Attualità

De Luca a Caserta per il rilancio delle imprese: "I 'no' ed il chiacchierificio italiano lo pagano loro"

Il presidente della Regione auspica una via d'uscita per la Russia: "E' in un vicolo cieco"

"Trovare una strada diplomatica che garantisca alla Russia una via d'uscita dignitosa". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto alla Reggia di Caserta per la firma del protocollo d'intesa per il consolidamento e l'attrazione degli investimenti esteri promosso da Confindustria. 

In apertura del suo intervento De Luca ha parlato della crisi internazionale. "Oggi bisogna evitare un bagno di sangue - ha dichiarato De Luca - Il problema sono i bambini sotto le bombe". Per il presidente della Regione ci sono stati "ritardi anche da parte dell'occidente ad affrontare il problema prima che la tragedia esplodesse. Oggi bisogna trovare una strada diplomatica che offra alla Russia una via d'uscita dignitosa dal vicolo cieco in cui è finita. Dobbiamo garantire condizioni di sicurezza e trovare una via d'uscita altrimenti la crisi si inasprirà".

De Luca ha poi evidenziato come dalla crisi d'oriente ci sia una lezione per l'Italia: "Un paese che da un punto di vista energetico dipende per il 95% dall'estero non è un paese libero", ha dichiarato il presidente della Regione evidenziando le varie battaglie ambientaliste "No Tap, no TAV, no a tutto ma il sistema economico non va avanti con le poesie ideologiche. L'Italia per anni è stata il più grande chiacchierificio del mondo ed oggi le nostre imprese devono fare i conti con il rincaro di energia e materie prime".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca a Caserta per il rilancio delle imprese: "I 'no' ed il chiacchierificio italiano lo pagano loro"

CasertaNews è in caricamento