Giornalista minacciato, il sindaco dal prefetto: "Ospitiamo il Comitato ordine e sicurezza"

La richiesta sarà avanzata al prefetto Ruberto dal sindaco Villano dopo le aggressione subite da Mario De Michele

Il prefetto Raffaele Ruberto

Il sindaco di Orta di Atella, Andrea Villano, è stato convocato per lunedì 1 ottobre dal Prefetto di Caserta per valutare la possibilità di convocare una riunione del comitato per l’ordine pubblico e di sicurezza. La richiesta di incontro era stata avanzata dal primo cittadino lunedì scorso (24 settembre) in seguito all’ennesimo vile attentato contro il giornalista e direttore di Campanianotizie, Mario De Michele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il capo dell’esecutivo del Municipio atellano parlerà personalmente col Prefetto Raffaele Ruberto e chiederà che si “affermi il principio cardine del rispetto delle regole e della legalità”. Villano chiederà al Prefetto di poter ospitare la riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza ad Orta di Atella: “Per la nostra città sarebbe fondamentale per affermare con forza la nostra condanna ad ogni forma di criminalità e di violenza. Dobbiamo cacciare via da Orta di Atella ciò che sia fuori dal solco della trasparenza e della legalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Antonietta, l'ingegnere casertano che ha rifiutato le offerte del Nord ed ha reinventato l’Ingegneria Clinica della Federico II

  • Caterina Balivo ad Aversa tra piatti da lavare e gran caldo

  • Violento temporale sul casertano: strade allagate. E' già caos | FOTO E VIDEO

  • Bomba di caldo, ecco le città casertane più ‘hot’. Ma c'è in arrivo la pioggia

  • Il pentito: "Ho permesso di spacciare nella piazza che i Belforte mi avevano lasciato dopo gli omicidi"

  • Il compagno di scuola pentito: "Autorizzato a spacciare con una mia lettera"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento