Attualità

Natale a casa di parenti o amici in un altro comune? Il governo sgombra tutti i dubbi

Aggiornate le 'Faq' per rispondere alle domande che si stanno ponendo in tanti

Era la domanda che tutti si stavano ponendo da quando, venerdì scorso, il premier Giuseppe Conte ha tenuto la conferenza stampa per spiegare il nuovo decreto legge approvato dal consiglio dei ministri per il periodo natalizio. Un dubbio ha assalito tantissime persone, soprattutto perché, tra tante limitazioni, c’era il pericolo di non aver compreso bene.

Ma ci può recare a casa ed amici durante i 10 giorni rossi del periodo natalizio anche se si trova in un altro comune? Finalmente, oggi, è arrivata la risposta chiara del governo con un aggiornamento delle ‘Faq’ di Palazzo Chigi. "Nei 10 giorni 'rossi' durante le feste di Natale sarà possibile andare a trovare parenti e amici - sempre nel limite massimo di due persone oltre ai minori di 14 anni, alle persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono - anche in un comune differente da quello di residenza o domicilio, purché si trovi nella stessa Regione”. Lo spostamento è consentito una volta al giorno, tra le 5 e le 22. 

Nei giorni di “zona arancione” durante le feste di Natale (28-29-30 dicembre e 4 gennaio) sarà possibile per chi risiede nei comuni sotto i cinquemila abitanti spostarsi tra le 5 e le 22 anche in un'altra regione, sempre però entro i 30 km dalla propria residenza e senza andare verso i capoluoghi di provincia. Nelle stesse ore, come spiega un’altra Faq, "sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a casa di parenti o amici in un altro comune? Il governo sgombra tutti i dubbi

CasertaNews è in caricamento