Vigilanza privata contro gli abusivi alla Reggia

Felicori ottiene il via libera della Prefettura

Non solo gli uomini delle forze dell’ordine: da venerdì 29 giugno la Reggia di Caserta potrà contare anche su un servizio di guardina privata “per contrastare più efficacemente i venditori abusivi”. A dare l’annuncio è stato il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori al termine di un confronto col prefetto di Caserta Raffaele Ruberto nel quale si è fatto il punto della situazione relativamente agli abusivi che, quotidianamente, prendono d’assalto i turisti davanti al palazzo vanvitelliano. “Il servizio - ha spiegato Felicori - inizierà venerdì 29 giugno e durerà almeno fino a domenica 30 settembre 2018 e sarà effettuato in raccordo e collaborazione con le forze dell’ordine e la vigilanza della Reggia. Questo potenziamento si svolgerà ogni venerdì, sabato e domenica e nei giorni di Ferragosto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in spiaggia: è morto Renato Lamberti

  • Schianto fatale sulla Domiziana: muore ragazza. Ci sono anche feriti | FOTO

  • Vola dalla finestra di casa e muore a 56 anni

  • Coppia di commercianti positivi al coronavirus. E' caccia a tutti i contatti

  • Truffa alle assicurazioni: 46 a rischio processo. Coinvolti medici ed avvocati

  • Cavallo stramazza al suolo nella Reggia di Caserta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento