rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

Strada chiusa, pressing in Comune. Ed i commercianti studiano le vie legali

Situazione tesa in via San Carlo dove è stato installato un blocco di cemento che divide in due la strada del centro

Sono già oltre 20 i giorni di interdizione per via San Carlo, da quando a seguito del sopralluogo condotto dai Vigili del Fuoco, è emerso che l’immobile sito al civico 33 è a rischio di crollo. 

Il Comune di Caserta, per motivi di sicurezza e di pubblica incolumità, ha provveduto a inibire il traffico veicolare e pedonale mediante l’installazione dapprima di reti metalliche e successivamente a mezzo di new jersey di cemento. 

La strada ospita all’incirca 60 attività commerciali e gli esercenti già gravati dai noti rincari, in soli pochi giorni, hanno preso atto del notevole calo di fatturato per effetto della scarsa affluenza dovuta all’interdizione al traffico. Gli stessi commercianti si stanno organizzando anche tramite un avvocato per iniziare a muovere passi ufficiali nei confronti dell’amministrazione comunale.

Il consigliere Del Rosso ha ritenuto opportuno scrivere al sindaco Carlo Marino ed ai dirigenti per sollecitare una possibile soluzione, chiedendo “di individuare ed adottare soluzioni ragionate e ragionevoli finalizzate a consentire almeno il mero passaggio pedonale così da bilanciare la tutela della pubblica incolumità e garantire la vivibilità dell’arteria, oltre che la regolare ripresa delle attività commerciali, già a rischio chiusura, invitando il dirigente e l’Assessore competente a predisporre ad horas un progetto da sottoporre al vaglio dei Vigili del Fuoco e che consenta la possibilità di realizzare quanto meno al più presto un passaggio pedonale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada chiusa, pressing in Comune. Ed i commercianti studiano le vie legali

CasertaNews è in caricamento