Controlli speciali ai solai in 27 scuole di Caserta: ecco l'elenco completo

Gli istituti inseriti nella graduatoria del Ministero con 200mila euro di finanziamenti

Anche Caserta rientra nel Piano Straordinario di prevenzione dei crolli di solai e controsoffitti nelle scuole, attivato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Son ben 27 i plessi scolastici cittadini, di proprietà comunale, che saranno oggetto di verifiche straordinarie. I finanziamenti, per circa 200mila euro totali, sono stati ottenuti dal Comune di Caserta grazie alla partecipazione nei mesi scorsi al bando del MIUR che ha reso disponibili risorse per oltre 65 milioni di euro per i controlli. Con i fondi ottenuti, il Comune avvierà verifiche specifiche su solai e controsoffitti delle scuole comunali che consentiranno di avere un quadro completo della situazione. Ove saranno rilevate specifiche criticità ci sarà la possibilità di accedere ad ulteriori finanziamenti (in totale 25 milioni e 900 mila euro) che il Ministero ha stanziato per “interventi urgenti che si dovessero rendere necessari a seguito delle verifiche”.

plessi elenco-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo immediatamente partecipato al bando del Ministero per il valore dell’iniziativa – ha spiegato l’assessore all’Edilizia Scolastica Alessandro Pontillo - che sta nella qualità tecnica dei controlli previsti e nella visione, focalizzata su un presente e futuro di sicurezza per i nostri bambini e ragazzi. La verifica degli edifici scolastici, in questo caso a partire dai solai e dai controsoffitti, è una operazione necessaria per le nostre scuole. Un controllo straordinario a tappeto consentirà di rilevare eventuali criticità prima che il danno sia più evidente e pericoloso. L’obiettivo prioritario – ha concluso Pontillo - non è intervenire dopo una infiltrazione o una caduta di una porzione di intonaco, ma evitare, con la prevenzione, che ciò avvenga”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Coronavirus, 120 nuovi contagi ed un'altra vittima nel casertano

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

  • Sfondata quota 1000 casi in Campania: superato il ‘limite lockdown’ annunciato da De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento