Attualità

Coronavirus, l'Asl Caserta prepara il maxi piano per la campagna di vaccinazione

Si parte martedì, individuati ambulatori in 10 ospedali. Ecco chi lo farà per primo

Dieci ambulatori a pieno regime per garantire le vaccinazioni anti Covid in provincia di Caserta. Dopo il ‘V-Day’ di questa mattina all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, entro 48 ore si partirà ufficialmente con la campagna vaccinale.

Il piano è stato redatto dall’Asl di Caserta (guidata dal manager Ferdinando Russo) e prevede varie postazioni che saranno operative da lunedì e che entreranno a regime da martedì, quando inizierà la vera e propria vaccinazione di massa che partirà dal personale medico e sanitario, per poi continuare con personale delle residenze per anziani ed ultra 80enni, a cui saranno destinate le dosi che arriveranno a dicembre, gennaio e febbraio.

Successivamente, secondo le indicazioni che giungono dal Ministero della Salute, si passerà alle persone che lavorano nei servizi essenziali, alle forze dell’ordine, al personale scolastico ed a coloro che hanno tra i 60 e gli 80 anni.

Da quanto trapela, le vaccinazioni saranno effettuate presso gli ospedali di Aversa, Marcianise, Maddaloni, Sessa Aurunca, Piedimonte Matese. “All'ospedale di Marcianise - ha spiegato il sindaco Antonello Velardi dopo la riunione di questa mattina negli uffici dell’Asl di Caserta - affluiranno gli operatori dei distretti sanitari di Marcianise, Caserta e Santa Maria Capua Vetere; poi toccherà ai cittadini”.

La vaccinazione, stando alle indicazioni del governo, non sarà obbligatoria ma su base volontaria. Si mira all’immunità di gregge che prevede una vaccinazione complessiva di 40 milioni di italiani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Asl Caserta prepara il maxi piano per la campagna di vaccinazione

CasertaNews è in caricamento