menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vaccino in viaggio verso Caserta: 8700 dipendenti Asl hanno già aderito

L'azienda mira a chiudere la somministrazione per i propri dipendenti entro fine gennaio, poi si passerà ad anziani e forze dell'ordine. Magliocca: "Io pronto a dare l'esempio vaccinandomi". Aperto il drive in al comando dei vigili del fuoco

Sono 8600 gli operatori sanitari in forza all’Asl di Caserta che hanno aderito alla campagna vaccinale che partirà nelle prossime ore. E’ quanto emerso nel corso del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza  di Caserta svoltosi in mattinata nel corso del quale è stato approntato il Piano Provinciale di Vaccinazione anti Covid-19. Per l’Asl di Caserta era presente Michele Tari il quale ha comunicato che sono stati allestiti 5 centri vaccinali presso le strutture ospedaliere di Marcianise, Aversa, Sessa Aurunca, Maddaloni e Piedimonte Matese.

Le dosi in arrivo dal Belgio

Le dosi del vaccino Pfizer sono partite in mattinata dal Belgio e il loro arrivo è previsto per mercoledì 30 dicembre nelle varie strutture ospedaliere. Le vaccinazioni, dunque, se non ci saranno ulteriori intoppi dovrebbero iniziare giovedì 31 dicembre, alla vigilia di Capodanno. Stando a quanto emerso dalla riunione l’azienda sanitaria di Caserta ipotizza di terminare entro fine gennaio la vaccinazione del personale medico (circa 17 mila dipendenti) per poi iniziare quella verso i soggetti sensibili (anziani, soggetti con patologie e forze dell’ordine). Il presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca ha chiesto din “poter individuare da subito una giornata "dimostrativa" dove personaggi pubblici (in tal senso anche il sottoscritto) possano dare il buon esempio soppononendosi alla vaccinazione. Perché fare il vaccino è necessario, fondamentale, essenziale”.

Via ai tamponi nel drive-in dei vigili del fuoco

Intanto questa mattina è stata ufficialmente aperta la postazione drive-in per effettuare i tamponi presso la caserma dei vigili del fuoco di Caserta. Il direttore generale dell’Asl Ferdinando Russo ha voluto presenziare in prima persona per verificare il lavoro svolto per mettere al centro la postazione dove verranno indirizzati dall’Asl tutti coloro che avranno necessità di essere sottoposti a tampone e lo faranno in massima sicurezza. Il drive-in per i tamponi, opportunamente attrezzato con un container di tipo abitativo e con aree coperte da gazebo, è gestito dai medici dell’Asl di Caserta ed è il frutto di un accordo stipulato tra il direttore generale dell’Asl Russo e il comandante dei Vigili del Fuoco di Caserta Sergio Inzerillo. Con tale accordo è stato creato un percorso specifico e standardizzato di controllo con test rapidi antigenici di accertamento della positività al virus Covid-19 sia a favore della collettività sia per il dispositivo di soccorso dei Vigili del Fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento