Attualità

Figliuolo gioca d'anticipo: dal 3 giugno vaccini senza limiti di età

L'annuncio del commissario durante una visita in Umbria: "Venti milioni di dosi a disposizione ma no a corsa fra Regioni"

I vaccini

Francesco Figliuolo gioca d'anticipo. Il commissario per l'emergenza Covid annuncia che dal 3 giugno Regioni e province autonome potranno "aprire su tutte le classi di età" in relazione ai vaccini. 

L'annuncio, riferisce Today, è arrivato nel corso di una visita al centro vaccinale di Umbria Fiere. "Le dosi a disposizione saranno 20 milioni", ha precisato Figliuolo, e ogni regione dovrà regolarsi sul numero di dosi ma quello che bisogna "evitare è la rincorsa tra Regioni per avere più vaccini. La vaccinazione avverrà seguendo il piano, utilizzando tutti i punti di somministrazione anche quelli aziendali".

La circolare della struttura Commissariale per l'Emergenza coronavirus, non ancora diffusa ma annunciata dal generale, permetterà quindi la vaccinazione fino ai 16enni. E probabilmente il via libera si estenderà anche per gli adolescenti per i quali è atteso per oggi l'approvazione di Ema per la somministrazione di Pfizer e Moderna anche per la fascia di età 12-15 anni. L'autorizzazione verrà poi recepita entro Aifa lunedì con la possibilità di vaccinare i ragazzi. "Per i ragazzi di questa età sono raccomandati i vaccini a mRna" spiegava stamane il presidente Aifa Giorgio Palù. "La risposta immunitaria è molto elevata e la protezione dopo la prima dose è già oltre il 90%".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figliuolo gioca d'anticipo: dal 3 giugno vaccini senza limiti di età

CasertaNews è in caricamento