Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Solo mille prenotati per il ‘Pfizer day’ casertano: “Vaccinatevi, la battaglia non è finita”

L’appello dell’Asl: “La mancata vaccinazione mette in pericolo la vita propria e quella degli altri, specialmente con le nuove varianti in arrivo”

Il caso AstraZeneca e tutti i dubbi che si sono sollevati, soprattutto per quel che riguarda i più giovani, che si sommano ad una fetta di popolazione che ancora non ha scelto la strada del vaccino. Accade così che negli ultimi 10 giorni, la campagna vaccinale in provincia di Caserta ha subito un forte rallentamento.

Ad oggi risultano essere stati sottoposti alla prima dose poco più di 520mila persone, mentre in quasi 240mila hanno ricevuto anche la seconda. All’appello mancano almeno 200mila persone e tante non hanno ancora aderito alla campagna di vaccinazione.

Anche il ‘Pfizer day’ annunciato dall’Asl di Caserta per venerdì e sabato non ha dato gli effetti sperati. Su 10mila dosi messe a disposizione, in più di 24 ore hanno aderito appena mille persone. Poche, davvero poche.

Tant’è che l’Asl di Caserta ha deciso di lanciare un appello a chi non è ancora vaccinato: “La battaglia non è affatto finita, il virus è sempre in circolazione, solo grazie ai vaccini possiamo vincere ma purtroppo ancora molte persone non sono vaccinate e questo in ogni fascia d’età. La mancata vaccinazione mette in pericolo la vita propria e quella degli altri, specialmente con le nuove varianti in arrivo. Se vogliamo evitare il rischio di tornare indietro ai brutti momenti che vogliamo lasciarci alle spalle, occorre continuare a seguire le regole anti contagio e soprattutto vaccinarsi. Tutti i vaccini sono sicuri e verrò sempre somministrato quello più adatto alla singola persona”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solo mille prenotati per il ‘Pfizer day’ casertano: “Vaccinatevi, la battaglia non è finita”

CasertaNews è in caricamento