Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Il generale Quarto: "Pronti ad esportare il nostro consolidato modello organizzativo". Il direttore dell'Asl, Russo: "Obiettivo 4mila somministrazioni giornaliere nell'hub della Brigata Garibaldi"

Superate le 100mila dosi somministrate alla Brigata Garibaldi di Caserta

In attesa del via libera alle prenotazioni per l'Astra Day in programma martedì 11 e mercoledì 12 maggio alla Caserma "Ferrari Orsi" di Caserta, la 'Brigata dei vaccini' taglia il traguardo delle 100mila dosi somministrate ai pazienti di Terra di Lavoro. Un risultato davvero importante per l'hub vaccinale della Difesa casertano (tra i più grandi d'Italia) raggiunto in poco più di due mesi dall'apertura. 

I numeri

Nel dettaglio, sono 101.878 le dosi di vaccino somministrate in totale alla Brigata Bersaglieri Garibaldi di Caserta (il dato è aggiornato a giovedì 6 maggio). Di queste ben 100.465 sono andate ai civili (di cui 56.272 nell'ultimo mese), il resto alle forze dell'ordine. Numeri importantissimi, resi possibili grazie ad un'organizzazione logistica, oltre ovviamente a quella sanitaria, volta alla cura del dettaglio. L'hub vaccinale alla caserma di via Laviano vanta, infatti, un adeguato numero di parcheggi fornito all'ingresso e un percorso ben definito che conduce i vaccinandi dall'accettazione all'esame anamnestico, per poi passare all'inoculazione del vaccino fino all'attesa prima di poter andar via. Il tutto 'condito' da un personale militare e sanitario accogliente. 

Il generale Quarto: "Pronti ad esportare il modello organizzativo"

Alla cerimonia per il traguardo delle 100mila dosi hanno preso parte il direttore generale dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo, il responsabile Asl presso l'hub della Brigata Michele Tari ed il padrone di casa, il generale di brigata Massimiliano Quarto, comandante della Brigata Garibaldi. Quest'ultimo ha dichiarato: "Siamo molto contenti di quello che abbiamo fatto e stiamo facendo ogni giorno qui all'hub della Brigata Garibaldi. Ieri abbiamo superato i 100mila vaccini, ciò è frutto di un modello organizzativo consolidato che si è sviluppato in sinergia con l'Asl di Caserta. Solo giovedì abbiamo vaccinato più di 3100 persone in una sola giornata, con tempi contenuti e quindi limitando al massimo il disagio per i cittadini. Questo modello organizzativo deve essere di riferimento. Laddove ci dovesse essere richiesto saremmo pronti a fornire il nostro supporto anche in altri posti della provincia di Caserta o eventualmente della regione Campania. Stiamo valutando tutta una serie di opzioni". E sui prossimi obiettivi: "Siamo convinti che nel tempo, con organizzazione e disciplina, saremo in grado di aumentare anche i numeri giornalieri in questo hub, fino a 4mila vaccini al giorno. Più rapidamente procediamo con la campagna vaccinale più rapidamente usciremo da questa crisi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il direttore dell'Asl: "Gli ultra 80enni hanno aderito quasi al 100%"

Grande soddisfazione è stata poi espressa anche dal direttore generale dell'Asl di Caserta, Ferdinando Russo, che ha tracciato gli obiettivi futuri. "Questa struttura ha una capacità di fare almeno 4mila somministrazioni al giorno nelle ore che abbiamo messo a disposizione - ha dichiarato Russo - Il nostro obiettivo è quello di procedere con serenità nella campagna vaccinale. Abbiamo puntato anche alla qualità della somministrazione: i cittadini vengono a farsi il vaccino senza subire ulteriori disagi, quali code enormi che si stanno osservando in altri hub". Poi l'aggiornamento sulle vaccinazioni agli ultra 80enni e alle persone con disabilità motorie: "La percentuale di adesione degli ultraottantenni in provincia di Caserta è vicinissima al 100%. Abbiamo in totale 43mila ultraottantenni nel casertano, di questi ne abbiamo già vaccinati oltre 41mila. Quei restanti duemila, tantissimi non l'hanno fatto per scelta, mentre per quei pochissimi che non sono stati ancora vaccinati la causa principale è legata alle difficoltà informatiche nelle prenotazioni. Tant'è che abbiamo avviato proprio ieri una campagna promozionale attraverso i medici di medicina generale e gli operatori sociali perchè potessero recuperare quei pochi anziani che non sono riusciti ancora a prenotarsi e raccogliere le dichiarazioni di chi decide liberamente di non volersi vaccinare per scelta. Ma la nostra percentuale di adesioni alla vaccinazione è tra le più alte in Italia. Per quanto riguarda infine le persone con disabilità motorie, l'Asl di Caserta conta dalle 300 alle 500 vaccinazioni a domicilio ogni giorno"..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

CasertaNews è in caricamento