rotate-mobile
Attualità

L’ultima messa di don Antonello al Buon Pastore, poi l’abbraccio alla chiesa di Lourdes

Dopo 11 anni i saluti alla parrocchia di piazza Pitesti: "Porterò tutti nel cuore. Rioni cambiati con la cultura ed il Vangelo"

Domenica 26 giugno alle 20,30 don Antonello Giannotti celebrerà l'ultima messa al Buon Pastore. Dopo 11 anni si chiude l'esperienza del parroco alla chiesa di piazza Pitesti: lunedì alle 19 si insedierà alla chiesa di Lourdes - come disposto dal vescovo Pietro Lagnese.

Undici anni di cui "porterò nel cuore tante storie", ha dichiarato don Antonello a CasertaNews. "Il Buon Pastore è una parrocchia dove si vive con pienezza lo spirito missionario in una realtà come quella dei Rioni - spiega - In undici anni abbiamo restituito dignità a queste persone attraverso la cultura ed il Vangelo". Tra le iniziative intraprese don Antonello ricorda "Sogno l'università" grazie alla quale "abbiamo sostenuto gli studi universitari di ragazzi che non ne avevano la possibilità. Ne abbiamo laureati due in legge ed uno in ingegneria ed attualmente la comunità sostiene altri 10 studenti". Anche il doposcuola in cui i "ragazzi vengono seguiti da insegnanti in pensione non solo per le materie scolastiche ma in vere lezioni di vita ed educazione civica. Così è iniziato il nuovo: non abbiamo dato pesci ma abbiamo insegnato a pescare". 

Ed ora "i rioni sono cambiati - rivela - C'è pace, famiglie che erano contro ora si sono riabbracciate". Una pace che è passata attraverso un percorso di evangelizzazione: "Abbiamo portato la Parola casa per casa". Un percorso che ha dato benefici non solo spirituali: "Ora c'è la differenziata - spiega don Antonello - Con l'evangelizzazione il messaggio è cambiato e tutti sono diventati testimonianza del Vangelo. Abbiamo toccato con mano il messaggio del Vangelo, la medicina che salva". 

Tra le ultime iniziative la messa in funzione del teatro, diventato un vero riferimento per il quartiere e non solo, ma anche l'inaugurazione della casa del dialogo intergenerazionale: "Abbiamo messo insieme i giovani con gli anziani", ha detto don Antonello. Infine "i pannelli solari che a breve saranno installati sul tetto della chiesa".

Domenica l'ultima messa. Quella delle 20,30 e poi i saluti. Don Antonello ha scelto di pubblicare una lettera sul giornalino della parrocchia per cercare di "non commuovermi al momento dei saluti". Ma la commozione di sicuro ci sarà e dopo 11 anni sarà tanta. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ultima messa di don Antonello al Buon Pastore, poi l’abbraccio alla chiesa di Lourdes

CasertaNews è in caricamento