menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore Eugenio Maisto e il presidente della Tre Torri San Marcellino Mario Coronella

L'assessore Eugenio Maisto e il presidente della Tre Torri San Marcellino Mario Coronella

Un sorriso per i più piccoli, il Comune dona 100 uova di Pasqua. "Un gesto che viene dal cuore"

Il regalo ai bambini della scuola calcio 'Tre Torri San Marcellino' e alle famiglie in difficoltà

Il sindaco di San Marcellino, Anacleto Colombiano, in questo difficile momento caratterizzato dalla pandemia del Covid-19, sta dimostrando di avere un grande cuore. Prima la colomba regalata a tutti gli anziani (con dedica), poi il grande lavoro per non lasciare nessuno solo con pacchi alimentari e buoni spesa (dopo i fondi del Governo) e ora il primo cittadino pensa anche ai più piccoli. Stamattina è partita la consegna di 100 uova di Pasqua da destinare ai bambini della scuola calcio 'Asd Tre Torri San Marcellino' e alle famiglie che si trovano in maggiori difficoltà. 

Stamattina la consegna direttamente a casa a tutti i piccoli, che con gioia hanno salutato l'assessore Eugenio Maisto e il presidente della società, Mario Coronella, che si sono interessati della consegna donando un sorriso ai tanti piccoli che da settimane sono costretti a restare a casa a causa del coronavirus. Tutto questo è stato possibile anche grazie al lavoro del segretario Mimmo Battista e del direttore generale Giuseppe Della Volpe

"Vedere il sorriso dei bambini ti riempi il cuore di felicità - hanno detto l'assessore Maisto e il presidente Coronella -, stamattina quando siamo entrati nelle case con le uova di Pasqua abbiamo visto i piccoli ridere di felicità e questa è una delle più belle cose viste nelle ultime settimane. Stiamo cercando di rendere meno amara questa Pasqua, con la cioccolata che per qualche minuto farà dimenticare questo incubo. E' doveroso ringraziare il primo cittadino Colombiano che si è attivato per tutti i bambini della nostra comunità. Siamo felici, non immaginate che gioia nel poter aiutare il prossimo. Stiamo lavorando tanto in questi giorni per poter aiutare più persone possibili. Abbiamo attivato anche una raccolta fondi oltre che la raccolta dei generi di prima necessità negli esercizi commerciali che hanno sposato il nostro progetto. Speriamo che tutto finisca il prima possibile, non vediamo l'ora di poter riabbracciare tutti i nostri bambini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento