rotate-mobile
Attualità Caianello

Trasferimento della Polstrada vicino alla centrale, sindacato preoccupato

Il segretario provinciale di LeS boccia l'edificio messo a disposizione dal Comune di Presenzano: "Rischi per la salute dei poliziotti"

Scoppia la bufera sul trasferimento della sede del distaccamento di Polizia Stradale di Caianello in un altro edificio attualmente in fase di individuazione. Ad intervenire sulla questione è la segreteria provinciale del sindacato LeS di Caserta, che continua la sua battaglia per la salute dei poliziotti dopo la denuncia sulle mascherine non a norma e oggetto di sequestro da parte dell'autorità giudiziaria. Il segretario provinciale Antonio Porto ha, infatti, inviato una segnalazione al dirigente del compartimento Polstrada per la Campania e Basilicata Giuseppe Beatrice, nonché al segretario nazionale di LeS Giovanni Iacoi, preoccupato dei rischi per la salute a cui andrebbero esposti i poliziotti. Per il trasferimento sembrerebbe che, allo stato, siano stati presi in considerazione due edifici in costruzione messi a disposizione rispettivamente dalle amministrazioni comunali di Pietramelara e Presenzano.

"Entrambi gli edifici - sottolinea Antonio Porto - possono essere considerati economicamente vantaggiosi per l’amministrazione della Pubblica Sicurezza, ma siamo preoccupati relativamente all’edificio messo a disposizione dal Comune di Presenzano, il quale sembrerebbe sorgere a poche decine di metri dalla centrale idroelettrica e nello stesso territorio dove è in fase di ultimazione una contestata centrale turbogas anch’essa a circa due chilometri dall’edificio individuato. Sono a noi ben note le numerose manifestazioni di protesta attuate dai cittadini di quel comprensorio relativamente alla presenza della centrale idroelettrica, in quanto molti studi specifici condotti in materia di incidenza di malattie oncologiche in quel territorio hanno evidenziato una stretta correlazione tra l’esistenza della centrale idroelettrica e l’altissimo numero di tumori nella popolazione. Se poi a questo, si aggiunge la costruenda centrale turbogas alla quale quegli stessi cittadini si stanno fortemente opponendo, le preoccupazioni sui rischi per la salute a cui andrebbero esposti gli agenti della Polizia Stradale aumentano".

"Riteniamo assolutamente non opportuno e troppo rischioso per la salute dei poliziotti dell’attuale distaccamento della Polstrada di Caianello - aggiunge Porto - optare per la sede sita nel comune di Presenzano, poiché è risaputo che gli stessi poliziotti, vengono già giornalmente esposti ai rischi per la loro salute dovuti agli agenti atmosferici e alle esalazioni dei gas di scarico delle auto in transito sulla tratta da loro vigilata. Aggiungere un ulteriore rischio per la loro salute, ci appare inaccettabile". "Inoltre, anche se appare poco rilevante per la scelta, è da considerarsi anche la densità della popolazione dei due comuni interessati - conclude - Pietramelara conta circa 4.700 abitanti mentre Presenzano circa 1.700, pertanto si ritiene che oltre a dover valutare i rischi per la salute dei poliziotti, sia più opportuno collocare un presidio di polizia dove vi sia una più alta densità di popolazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferimento della Polstrada vicino alla centrale, sindacato preoccupato

CasertaNews è in caricamento