rotate-mobile
Attualità

Titagarh-Consorzio Asi, prove di disgelo

Primo incontro dopo la revoca dei terreni alla multinazionale straniera

Prove di disgelo tra il Consorzio Asi Caserta e la Titagarh Firema spa dopo la delibera con cui, una decina di giorni fa, l’ente casertano ha revocato i terreni alla multinazionale straniera accusata di non essersi consorziata dopo aver acquisito la società in fallimento.

L’incontro di oggi, che era stato già programmato prima che esplodesse la ‘bomba mediatica’, è stato il primo di una serie di passaggi che dovranno servire a far rientrare la ‘crisi’ che ha messo in subbuglio i dipendenti dell’azienda ed anche la politica casertana.

Nulla è trapelato sul colloquio tra le parti, che ha visto protagonisti riferimenti amministrativi del Consorzio e della società, ma c’è fiducia affinché la questione possa rientrare. Anche perché ci sono in ballo commesse importanti che la Firema Titagarh ha ottenuto dalla Regione Lazio nelle ultime settimane (circa 280 milioni).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titagarh-Consorzio Asi, prove di disgelo

CasertaNews è in caricamento