rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

TERREMOTO Notte da incubo dopo la forte scossa e lo sciame sismico

Decine le chiamate ai vigili del fuoco dopo il sisma di magnitudo 5.1 in Molise

La paura fa 90, anzi 5,1 di magnitudo. Erano le 20,20 circa quando il casertano ha iniziato a tremare per effetto della scossa sismica che si è verificata in provincia di Campobasso, a Montecilfone. Paura a distanza di 24 ore dal precedente terremoto nella tarda serata della vigilia di ferragosto, con l'epicentro localizzato sempre nella stessa zona.
Anche nella serata di ieri i centralini del 115 sono stati letteralmente presi d'assalto. Tanti cittadini hanno chiamato i vigili del fuoco per chiedere informazioni e consigli su come comportarsi in caso di ulteriori scosse. Complessivamente sono state circa 30 le chiamate in poco più di una ventina di minuti che gli addetti al centralino hanno ricevuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TERREMOTO Notte da incubo dopo la forte scossa e lo sciame sismico

CasertaNews è in caricamento