Attualità Aversa

Terra dei Fuochi, sindaci dal ministro dopo la lettera a Draghi

I primi cittadini: "Continueremo ad essere sentinelle per i nostri territori"

I sindaci dell'Agro Aversano, guidati dal primo cittadino della città normanna, Alfonso Golia, hanno chiesto al Governo di "occuparsi di questo territorio e delle sue problematiche". Lunedì prossimo, in occasione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, avremo occasione di incontrare il ministro dell'Interno Lamorgese, che ha mantenuto l'impegno preso in occasione dell'inaugurazione della mostra dedicata a Maradona a Trentola.

"A lei ribadiremo quanto già detto al Prefetto, che ringraziamo per il lavoro svolto per organizzare l'incontro del 26, l'altro giorno in occasione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato su istanza dei sindaci e dedicato all'agro aversano. Abbiamo manifestato Il bisogno di intensificare i controlli su tutto il territorio per fronteggiare i molteplici problemi. Abbiamo chiesto più uomini e mezzi per i controlli di secondo livello per contrastare il problema dei roghi tossici che agiscano contro la filiera del nero in modo preventivo e azioni repressive più incisive".

"Sostegni economici attraverso nuove convenzioni governative per la caratterizzazione e rimozione dei rifiuti abbandonati sui nostri territori per garantire tempi celeri. Abbiamo chiesto di elevare l'attenzione nei confronti della microcriminalità e la malamovida anche attraverso la possibilità di far assumere agenti di Polizia locale in deroga ai piani assunzionali, con fondi governativi sul modello degli assistenti sociali. Noi Sindaci continueremo ad essere sentinelle per i nostri territori. Siamo cittadini innamorati di questa terra e saremo sempre da stimolo per attivare tutta la filiera istituzionale per la risoluzione delle problematiche che attanagliano le nostre comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terra dei Fuochi, sindaci dal ministro dopo la lettera a Draghi

CasertaNews è in caricamento