Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Roghi tossici e dramma 'Terra dei Fuochi': i droni contro i malviventi

Gli incendi non si fermano: un aiuto tecnologico per fermare i piromani

La ‘Terra dei fuochi’ si combatte con l’utilizzo anche dei droni. Notti intere passate in bianco a causa degli incendi. Un dramma che sta colpendo tutto l’agro aversano. L’amministrazione comunale di Lusciano, guidata dal sindaco Nicola Esposito, ha attivato una serie di controlli contro i roghi tossici in alcuni terreni in periferia al confine con Giugliano in Campania. E’ stata attivata un’azione congiunta tra polizia municipale, protezione civile e pilota Uas. Un intervento programmato dall’amministrazione per il contrasto di questi atti dolosi. Grazie all’utilizzo di droni nella terra dei fuochi nei giorni scorsi sono stati sequestrati ben 6000 metri cubi di rifiuti speciali. L’utilizzo di droni in questo territorio che si estende in Campania, fra la provincia di Napoli e quella di Caserta denominato appunto “Terra dei fuochi” in quanto sovente vengono interrati rifiuti tossici e speciali, e dove vengono appiccati numerosi roghi di rifiuti, ha avuto un enorme successo. L’operazione di repressione e controllo dell’abbandono dei rifiuti svolta nel mese di maggio 2021, è stata coordinata principalmente dall’Esercito Italiano, più precisamente dal 7° reggimento bersaglieri, in collaborazione con i corpi delle Polizie Locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici e dramma 'Terra dei Fuochi': i droni contro i malviventi

CasertaNews è in caricamento