rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Le terapie sperimentali per i bambini autistici rischiano lo stop

La denuncia di Zinzi, la risposta di Graziano: "Bando pubblicato"

Altri 15 giorni di attività del piano di somministrazione delle terapie sperimentali per i bambini affetti dallo spettro autistico, ma da aprile bimbi e genitori rischiano un salto nel buio. A denunciare la situazione è il consigliere regionale Gianpiero Zinzi, condividendo così le preoccupazioni dei genitori e sollecitando la giunta regionale a dare risposte sulla programmazione terapeutica con metodo A.B.A. (Analisi Comportamentale Applicata). Un primo segnale positivo era arrivato negli scorsi mesi, con la proroga dell’Asl di Caserta al piano di somministrazione delle terapie sperimentali fino al 31 marzo 2019 per i circa 400 bambini. “Anche questo termine sta per scadere – spiega Zinzi - senza che finora sia stata fornita una risposta esauriente per poter finalmente dare garanzie a centinaia di bambini e per fare in modo che nessuno di loro resti indietro. Questa prolungata incertezza danneggia i piccoli pazienti e le loro famiglie, c’è bisogno di una presa di posizione netta.  La Campania non può permettere che ai bambini autistici sia negata la continuità delle terapie A.B.A”. Nel testo dell’interrogazione il consigliere Zinzi chiede al governatore De Luca “per conoscere la data di emanazione dei nuovi bandi - chiedendo che siano previsti con scadenza pluriennale, al fine di scongiurare qualsiasi lesione del principio della continuità terapeutica - ovvero la data di emanazione di un’eventuale, ulteriore, proroga, nonché il contenuto della stessa, corredata dai limiti temporali ivi dettati”.

La risposta all'ex consigliere regionale di Forza Italia è arrivata da Stefano Graziano, presidente della commissione regionale Sanità. "Il bando per l'autismo  cui fa riferimento il collega Zinzi è stato pubblicato pubblicato nella giornata di ieri. Dovrebbe essere più attento, per trovarlo, infatti, è sufficiente visitare l'apposita sezione del portale dell'Asl Caserta  Inoltre va sottolineato che l'assistenza ai bambini non si è mai interrotta. Evidentemente confonde la continuità amministrativa e il lavoro amministrativo con la continuità dell'assistenza, che non è mai venuta meno per nessun paziente". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le terapie sperimentali per i bambini autistici rischiano lo stop

CasertaNews è in caricamento