rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità Castel Volturno

Tentata truffa al Comune, avviati controlli a tappeto

Il vice sindaco: "Quelli che si lamentano delle mancanze dell'Ente sono i primi che cercano di eludere i propri doveri tributari"

"Tutti si lamentano della mancanza di servizi, passando per il degrado urbano e sociale; ma la cosa più sconcertante è che coloro che puntano il dito sono gli stessi che se ne inventano di tutti i colori per eludere i propri doveri tributari". Sono queste le parole bagnate di amarezza del vice sindaco di Castel Volturno Pasquale Marrandino dopo la scoperta di una vicenda molto delicata che ha riguardato il territorio castellano.

Una truffa perpetrata ai danni del Comune castellano al solo fine di ottenere agevolazioni fiscali rendendo false dichiarazioni. "Gli uffici competenti nel caso di specie l'Ufficio Tributi - spiega il vicesindaco - si imbattono nelle trovate più assurde per ottenere sgravi fiscali senza tener conto del mercato dei fitti in nero perlopiù degli immigrati che di certo a Castel Volturno è un vero e proprio business ma tutto questo deve finire. Ogni giorno arranchiamo tirando da più lati una coperta sempre più corta e se non fosse per qualche finanziamento extra comunale Castel Volturno sprofonderebbe nell'oblio più assoluto".

Un'amara scoperta per l'amministrazione comunale quella che ha fatto seguito la vicenda del 58 enne castellano che non esitato a rendere false dichiarazioni o produrre false documentazioni per ottenere sgravi fiscali non dovuti". A breve inizierà un controllo atappeto su tutte le dichiarazioni rese in merito al bonus prima casa- ha sottolineato Marrandino - l'amministrazione vuole vederci chiaro giacché c'è il fondato sospetto che oltre il 30% dei contribuenti castellani stia godendo di esenzioni tributarie non dovute".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata truffa al Comune, avviati controlli a tappeto

CasertaNews è in caricamento