menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Don Biagio Saiano

Don Biagio Saiano

Il parroco lancia l'appello dopo l'assalto alle Poste e chiede di trasferire la sede

Don Biagio Saiano interviene a 24 ore dalla tentata rapina in quel di Staturano

"Poste Italiane deve ritrovare la sua vocazione di attenzione al territorio". Questo è l'appello di don Biagio Saiano, parroco casertano dopo la tentata rapina di lunedì 2 dicembre all'ufficio postale di Staturano, frazione di Caserta.

"Si ripresenta con urgenza il problema di una ricollocazione seria dell'ufficio che finalmente renda giustizia alla dignità di coloro che vi lavorano non senza sacrificio - sottolinea don Biagio - dati gli spazi pressoché impraticabili, e delle migliaia di correntisti di tutta la fascia pedemontana che con gli stessi sacrifici afferiscono quotidianamente a questo servizio, spesso aspettando per ore sotto la pioggia o sotto il sole cocente. Non si possono sacrificare sull'altare del profitto e dell'ottimizzazione aziendale le esigenze delle nostre piccole frazioni, quasi che la loro conformazione e morfologia sia diventata una sentenza di morte senza appello". 

"Auspico un ritrovato impegno delle istituzioni e dei responsabili dei servizi postali italiani per rendere alla popolazione delle frazioni pedemontane un servizio adeguato ai tempi e alle esigenze e non più rispondente alle mere e ipocrite dinamiche di ristrutturazione aziendale", conclude il parroco di Tuoro sui social.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento