menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La guida del ‘team Spoke’ cambia per la seconda volta in 4 mesi

La Rubino, che aveva preso il posto di Aversano Orabona, trasferita all’unità Materno-Infantile del distretto sanitario

Per la seconda volta in quattro mesi cambia la guida del team Spoke del distretto sanitario 14 che si occupa degli interventi domiciliari per i pazienti positivi sintomatici per curarli a casa ed evitare il ricovero.

A novembre, infatti, fu nominata come responsabile Rosamaria Rubino che prese il posto di Domenico Aversano Orabona, dopo la rinuncia di quest’ultimo. L’atto fu firmato dall’allora direttore del distretto Severo Stefanelli. Dopo qualche mese (a marzo), però, ecco il nuovo provvedimento, firmato dal nuovo direttore del distretto Teano-Sessa Salvatore Moretta che dispone il trasferimento della Rubino all’Unità Operativa Materno-Infantile del distretto di Teano. Al suo posto è stato scelto Pietro Martino come responsabile, mentre Eva Lo Greco è la coordinatrice.

Un cambiamento che ha lasciato qualche perplessità negli uffici dell’Asl per la tempistica. In pochi giorni ed in un momento molto caldo della pandemia da Covid, la scelta di rimodulare il team Spoke ha rischiato di rallentare il lavoro già reso difficile da un numero di persone a disposizione non sufficiente per garantire il controllo di tutti i pazienti divisi su 16 Comuni.

Ma non solo. Perché Casertanews è riuscita a ricostruire un fitto carteggio, fatto di segnalazioni di problematiche (a quanto ci è dato sapere non risolte) che riguardavano l’assenza di un computer ed una stampante, fondamentali per l’attività del Team Spoke; la carenza di dispositivi di protezione(consegnati solo dopo oltre un mese); i ritardi di pubblicazione delle richieste di tampone che determinavano l’assenza di terapia su positivi per giorni interi; l’assenza di misuratore portatile per emogas; l’esiguo numero di ore di USCA; finanche l’assenza di credito sui cellulari utilizzati dal Team Spoke per contattare i positivi.

Il tutto senza avere risposta. Tanò’è che, a quanto risulta a Casertanews, queste problematiche sarebbero state segnalate anche alla direzione generale dell’Asl nella prima decade di marzo. Ed è qui che si decide del “nuovo cambiamento” alla guida del Team Spoke, anticipato da una comunicazione del direttore del distretto in cui “allertava” che tutte le comunicazioni alla direzione generale dovessero avvenire tramite di lui. Tre giorni dopo la Rubino viene trasferita e Moretta sceglie un nuovo responsabile del Team Spoke. Un provvedimento che lascia qualche dubbio visto che è stato adottato con “decorrenza immediata” e per motivi ancora sconosciuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento