rotate-mobile
Attualità

Tassa di soggiorno fino a 5 euro per alloggiare a Caserta

La proposta sarà discussa in consiglio comunale. Si parlerà anche di polizia municipale

Il Comune di Caserta sta affrontando alcune importanti questioni nell'ambito della gestione municipale, tra cui l'istituzione della tassa di soggiorno e una possibile riorganizzazione della polizia locale. Questi temi saranno al centro del prossimo Consiglio Comunale, previsto per il 20 o il 21 settembre (in seconda convocazione) sempre alle 9.

La tassa di soggiorno, che prevede un'imposta a carico dei turisti che alloggiano nelle strutture ricettive del territorio comunale fino a 5 euro al giorno (si parte da 1.5, in base anche agli alloggi), è stata oggetto di discussione in Giunta, e ora il consigliere Paolo Santonastaso, appartenente al gruppo Fratelli d'Italia, ha presentato una mozione in merito. Va sottolineato che questa proposta era già stata avanzata alcuni anni fa da un commissario straordinario che guidava il Comune, ma non era stata implementata.

Sempre in Assise si parlerà della mozione del gruppo di Fratelli d'Italia volta a potenziare la polizia locale e aumentare la sicurezza nelle strade di Caserta. Tra le proposte, si suggerisce l'istituzione della figura del 'Vigile di Quartiere', con l'obiettivo di intensificare le pattuglie, soprattutto nelle ore di maggiore affluenza, e aumentare la sorveglianza nei parchi pubblici.

Inoltre, si propone l'assunzione di un numero adeguato di vigili urbani e l'implementazione di un terzo turno fisso di pattuglia notturna, al fine di rafforzare la presenza sul territorio e garantire maggiore sicurezza ai cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno fino a 5 euro per alloggiare a Caserta

CasertaNews è in caricamento