Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Arienzo

Esiti dei tamponi in ritardo, 2 plessi restano chiusi per altre 24 ore

L’ordinanza del sindaco: “Vietato fumare vicino le scuole”

Il sindaco di Arienzo Giuseppe Guida ha firmato una nuova ordinanza con la quale disciplina le modalità di ripristino della didattica in presenza da lunedì 1 febbraio per tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio.

“In considerazione del procrastinarsi degli esiti dei tamponi effettuati dall'Asl agli alunni in quarantena, l’amministrazione comunale risponde la sospensione per altre 24 ore (fino a martedì 2 febbraio) della didattica in presenza per i plessi Parco Europa/San Filippo Neri e Crisci, mentre il plesso Valletta riaprirà naturalmente. Tutti gli alunni che non hanno aderito agli screening di giovedì 28 e sabato 30, per il rientro in aula dovranno presentare già da lunedì, un'autocertificazione contenente specifiche dichiarazioni, come da schema riportato nell'ordinanza, e sottoscritta da entrambi i genitori o, in caso di coniugi separati, dalla persona che ha il bambino in affido. Anche una sola risposta positiva determinerà la didattica a distanza, fino alla normalizzazione della situazione corrente. La stessa autocertificazione dovrà essere presentata da docenti e personale ATA, che non hanno preso parte ai controlli delle due giornate indicate. Questi documenti andranno agli atti”.

Inoltre è disposto che dall’8 febbraio "l'autocertificazione sarà obbligatoria per gli alunni di tutte le scuole presenti sul territorio comunale e dovrà essere consegnata con cadenza settimanale". Deciso anche l'ingresso differenziato ai plessi come da disposizioni della Dirigente scolastica. “Per la scuola elementare, come da piano; scuola media seguendo questo ordine: classi seconde alle ore 8, prime alle 8.20, terze alle 8,40. È, inoltre, vietato sostare nelle aree antistanti le scuole in gruppi di più di tre persone, se non a debita distanza o nelle rispettive auto. È vietato fumare fuori le scuole, anche sigarette elettroniche, negli orari di ingresso e uscita degli alunni". Il sindaco Guida ha anche disposrto che "tutte le dichiarazioni mendaci, con riferimento alle autodichiarazioni, sono punibili per legge. Il mancato rispetto di tali misure prevede sanzioni amministative dai 400 ai mille euro". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esiti dei tamponi in ritardo, 2 plessi restano chiusi per altre 24 ore

CasertaNews è in caricamento