menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta allo sversamento illegale di rifiuti, arrivano 160mila euro per le telecamere

Nell'attesa dei lavori il Comune chiude 5 strade campestri

Arrivano in Municipio 160mila euro dal Ministero dell'Interno per un intervento di realizzazione di un sistema di videosorveglianza cittadina "al fine di monitorare azioni criminose". La giunta di Villa di Briano, guidata dal sindaco Luigi Della Corte, ha approvato il progetto esecutivo dopo l'ok allo stanziamento di fondi giunto dal Ministero. Villa di Briano aveva infatti presentato un progetto posizionatosi al 494° posto, risultato non idoneo in una prima graduatoria. Poi con un successivo scorrimento si è arrivati fino alla posizione 646 e quindi Villa di Briano incassa 160mila euro per il progetto di telecamere sul territorio (5mila euro saranno di fondi comunali per la manutenzione dell'impianto per 5 anni). 
Intanto, in attesa delle telecamere, dal Comune fanno sapere che "è impossibile monitorare h24 tutto il territorio comunale, di oltre 8 chilometri quadrati, anche perché ci sono solo 2 unità in servizio" e quindi per salvaguardare il decoro "contro gli scarichi abusivi di rifiuti" soprattutto nelle strade campestri, l'Ente ha deciso di chiudere a tutti i veicoli, consentendo solo l'accesso ai proprietari e/o affittuari dei fondi agricoli, le strade via Camposanto Veccio (a monte e a valle); via Starzella all'altezza dell'ex Viannini; via Pennino; via Della Duchessa, e via Larga. Chi non rispetterà questa ordinanza sarà denunciato all'autorità competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Muore col Covid. “Aveva ancora una vita da godere”

  • Cronaca

    Rissa in ospedale, direttissima per i 3 arrestati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento