Amianto, rifiuti e divani: ritornano le 'oasi' della monnezza | LE FOTO

Castel Volturno invasa dalle discariche abusive

Una delle discariche abusive sparse sul territorio castellano

La fiera del sacchetto selvaggio continua sul territorio di Castel Volturno, ma stavolta a ciascuno le sue colpe. L'inciviltà del vacanziero di turno, del castellano che ancora fa fatica a seguire le regole della raccolta differenziata o del cittadino confinante che in Castel Volturno trova un approdo facile, fa sì che in alcuni punti la città si trasformi in un immondezzaio a cielo aperto. 

Le zone sensibili allo sversamento indiscriminato dei rifiuti sono quelle di Destra Volturno come via Fiume Po ed il lungomare di Baia Verde con un'alta concentrazione in viale Mazzini. Se prima il dito poteva puntarsi contro la ditta Senesi spa, che rallentava il servizio di raccolta e gestione dei rifiuti per problematiche oramai superate, ora il dito è da puntarsi contro una platea variegata: cittadini italiani, extracomunitari, castellani e non. 

A Destra Volturno la discarica a cielo aperto è attiva 24 ore su 24 ed il suo incremento é continuo. I contenitori rotti, privi delle  ruote in ferro rivendute per pochi spiccioli rendono ancora più difficile la gestione per gli operatori ecologici. Nonostante tutto il servizio viene effettuato, peccato poi che nell'arco di 3 ore dopo la 'munnezza' ricompaia. In viale Mazzini in località Baia Verde, tra un divano rotto, materiali di risulta, pneumatici e rifiuti indistinti compare pure l'amianto. 

Approfittando della chiusura serale dei lidi e della scarsa illuminazione, l'inciviltà dilagante lascia i suoi 'ricordini'. L'amministrazione comunale si é  attivata con maggiori controlli sul territorio cercando, a mezzo sanzioni, di scongiurare almeno in parte i trasgressori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

Torna su
CasertaNews è in caricamento