Attualità

Stop agli sversamenti di rifiuti, arrivano i militari dell'Esercito

I militari saranno presenti a Grazzanise per supportare l’amministrazione comunale nel controllo del territorio

Il sindaco Enrico Petrella e il colonnello Giovanni Ventura

Al lavoro certosino e quotidiano posto in essere dall’amministrazione comunale di Grazzanise, teso alla salvaguardia del territorio, si aggiunge una preziosissima risorsa. L’Esercito Italiano, vicino da sempre alla popolazione italiana attraverso l’espletamento di molteplici e delicati incarichi, sarà presente sul territorio di Grazzanise per supportare l’amministrazione comunale nel controllo del territorio al fine di combattere il fenomeno degli sversamenti illeciti di rifiuti.

“Ringrazio a nome dell’amministrazione comunale di Grazzanise il colonnello Giovanni Ventura e con lui gli uomini dell’Esercito Italiano per l’impegno che profonderanno nella tutala e vigilanza del territorio di Grazzanise, Brezza e Borgo Appio al fine di combattere il fenomeno dello sversamento illecito dei rifiuti. Non dubito che il supporto dell’Esercito garantirà il conseguimento di importantissimi risultati in tema di prevenzione e repressione dei reati ambientali e la vigilanza operata dai militari contribuirà alla difesa della salute, dell’ambiente naturale e antropico, del paesaggio e dei beni pubblici nel territorio comunale”, dichiara il sindaco Enrico Petrella.

L'Esercito Italiano, in ottemperanza ai compiti istituzionali connessi alla “salvaguardia delle libere istituzioni e il bene della collettività nazionale nei casi di pubbliche calamità”, è impegnato sul territorio nazionale in attività di presidio del territorio in concorso alle autorità civili nell'Operazione "Strade Sicure" (iniziata il 4 agosto 2008 per condurre attività di vigilanza esterna a centri di accoglienza e a obiettivi sensibili e di pattugliamento e perlustrazione, in concorso e congiuntamente alle forze di polizia). In particolare in Campania opera il Raggruppamento alle dipendenze del colonnello Giovanni Ventura, comandante del 7° Reggimento Bersaglieri di Altamura, che ha anche la responsabilità dell'Operazione Terra dei Fuochi nelle province di Napoli e Caserta.

L’Esercito Italiano nell’ambito delle operazioni nazionali conduce su disposizioni governative, nelle province di Napoli e Caserta, l’Operazione “Terra dei Fuochi”. L’impiego dei militari ha il fine di assicurare la sicurezza del territorio e prevenire le attività di criminalità organizzata in materia ambientale; essi sono a disposizione delle Prefetture dei Comuni interessati e operano in sinergia con le forze dell’ordine. Il dispositivo, composto da 250 militari e inquadrato nel Raggruppamento Campania alle dirette dipendenze del Comando delle Forze Operative Sud, si occupa del contrasto ai reati ambientali, agendo in prima linea nel contenimento del fenomeno dei roghi e dello sversamento illecito di rifiuti con l’utilizzo anche del Raven, uno strumento che permette di acquisire immagini e video del territorio sottostante e consentire di individuare in tempi rapidi i siti di sversamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop agli sversamenti di rifiuti, arrivano i militari dell'Esercito

CasertaNews è in caricamento