menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sversamenti abusivi, il Comune chiede ai volontari di aiutare la Municipale nei controlli

La giunta del sindaco Petrella approva un progetto volto a stipulare protocolli d'intesa

La giunta comunale di Grazzanise ha approvato un progetto volto alla sottoscrizione di protocolli d’intesa con associazioni di volontariato, finalizzati ad offrire supporto alla polizia municipale. Il Comune promuove e valorizza così l’associazionismo, tramite forme di utilizzo delle attività di volontariato, in campo sociale per favorire una migliore qualità dei servizi prestati avvalendosi della possibilità di contrarre con soggetti pubblici e privati accordi di collaborazione.

“Riteniamo necessaria - afferma il sindaco Enrico Petrella - la stipula di un protocollo d’intesa con delle associazioni di volontariato che disciplinino i rapporti tra l’amministrazione comunale e l’ente solidaristico, per supportare l’attività istituzionale dell’Ente, in modo precipuo all’attività di vigilanza del territorio con particolare riguardo alla tutela ambientale. Il Comune e l’associazione, con il presente protocollo d’intesa convengono di utilizzare, le attività di volontariato prestate dalla stessa finalizzate a supporto, ove compatibile, delle attività istituzionali del Comune, in speciale modo delle attività di vigilanza ambientale del territorio, quale collaborazione con il servizio di polizia municipale per l’attività di controllo del rispetto ambientale in genere nel centro urbano e nelle periferie (abbandono di rifiuti, inerti elettrodomestici, inosservanza disposizioni comunali per la raccolta differenziata ecc.) e dell’attività di accertamento ed irrogazione dalle sanzioni amministrative previste dalla vigente normativa o in specifiche ordinanze sindacali”. 

Una bella iniziativa messa su dall’amministrazione comunale, esempio emblematico della cittadinanza attiva che vuol dire partecipare alle attività promosse dal comune, facendo così diventare i cittadini i veri protagonisti. “Sono certo – sottolinea il primo cittadino - che la gestione coordinata consentirà di migliorare il presidio sul territorio con particolare riferimento alla prevenzione, controllo e repressione di quelle attività vietate. I servizi saranno esclusivamente concertati con la polizia municipale e si potranno svolgere in orari diversificati di servizio, anche notturni. Per l’attività di volontariato, prevista nel presente Protocollo, s’intende, unicamente, l’attività prestata dagli associati, in modo personale, spontaneo e gratuito, tramite l’organizzazione di cui il volontariato fa parte, senza fini di lucro, anche indiretto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento