rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità Sessa Aurunca

L’odissea degli studenti: positivi allo screening del Comune, negativi ai tamponi

Diversi casi segnalati, ma per l’Asl vale il primo test e sono costretti a restare a casa

Positivi al test antigienico, negativi al tampone molecolare. Ma per l’Asl sono costretti, comunque, a restare in quarantena senza poter andare a scuola.

E’ una vera e propria odissea burocratica quella che vede protagonisti diversi studenti delle scuole di Sessa Aurunca che domenica hanno aderito allo screening disposto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lorenzo Di Iorio prima del rientro in classe. Dai risultati emersi domenica, su 1172 test effettuati, ben 103 erano risultati positivi, con una percentuale che sfiorava il 10%.

Ma alcuni genitori, non convinti del test effettuato, hanno deciso di sottoporre i propri figli ad ulteriori tamponi molecolari ed ecco la sorpresa: negativi. Una famiglia ha, addirittura, deciso di sottoporre il proprio figlio anche ad un terzo tampone, che ha confermato l’esito negativo. Qui, però, si è aperta l’odissea burocratica visto che per l’Asl di Caserta, il test effettuato domenica è l’unico che aveva valore ai fini del contagio e per questo motivo gli studenti sono stati costretti a restare a casa, senza potersi recare a scuola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’odissea degli studenti: positivi allo screening del Comune, negativi ai tamponi

CasertaNews è in caricamento