rotate-mobile
Attualità

Strada chiusa da 20 giorni, spunta uno striscione sui blocchi di cemento: "Vergogna"

La rabbia dei commercianti contro l'amministrazione comunale. "Serve un passaggio pedonale, altrimenti il rischio è di giocarsi il Natale"

Uno striscione per urlare tutta la propria rabbia, che nasconde una grande paura: quella di essere costretti ad abbassare (per sempre) le serrande.

I commercianti di via San Carlo a Caserta fanno sentire la propria voce nei confronti dell'amministrazione comunale di Caserta per cercare di trovare una soluzione al blocco di cemento che, di fatto, ha diviso in due il centro storico. Una delle strade più antiche del Capoluogo, dove la crisi economica sta facendo sentire da tempo il proprio peso, e che ha dovuto subire anche le conseguenze della pandemia Covid, ora rischia davvero di 'implodere'. Per colpa di quei blocchi di cemento che sono stati piazzati per evitare il transito a causa di un palazzo pericolante, che ha costretto anche a sgomberare 7 famiglie.

Un problema non da poco, che rischia di rovinare i piani del prossimo periodo natalizio. "Già in questo weekend abbiamo subito le difficoltà di questa situazione. Il maltempo insieme alla strada chiusa ha fatto ridurre il transito delle persone" racconta un commerciante della zona. "Rischiamo di pagare conseguenze impensabili durante il periodo natalizio". La richiesta dei commercianti è quella di aprire un varco pedonale che permetta quantomeno il transito a piedi, così come fatto in via Vico, dove c'è stato un problema simile che è stato risolto dopo ben 11 mesi.

Senza considerare anche un'altra paura, legata al maltempo invernale. Nel caso di pioggia abbondante, infatti, il rischio è che i blocchi di cemento possano bloccare il deflusso dell'acqua, provocando l'allagamento dei negozi (cosa che già avviene con la strada aperta normalmente). Un pericolo doppio, dunque. Che potrebbe far collassare le attività commerciali che ancora resistono, nonostante la crisi economica causata da pandemia e guerra in Ucraina.

Un rischio che, oggi, Caserta non può permettersi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada chiusa da 20 giorni, spunta uno striscione sui blocchi di cemento: "Vergogna"

CasertaNews è in caricamento