Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Valle di Maddaloni

Strada pericolosa, i sindacati scrivono al prefetto: "Intervenire subito"

Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro urgente per trovare una soluzione al dissesto stradale dell'ex SS 265 dei Ponti della Valle

Strada pericolosa: le segreterie provinciali di Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt Uil scrivono al prefetto di Caserta Raffaele Ruberto per chiedere un incontro urgente. A finire nel mirino dei sindacati è l'ex strada statale 265 dei Ponti di Valle (ora strada provinciale 335) ed in particolare la tratta che va dalla località Giardinetti fino all'Acquedotto Carolino che "presenta un manto stradale davvero pericoloso - sottolineano i sindacati - E questo nonostante i celeri interventi da parte di Anas"

"Tale parte dell’arteria SP 335 di competenza del Comune di Maddaloni, necessita di un intervento radicale, fra sotto servizi, cunette laterali e manto stradale, quantificato in circa 600.000 euro e che il Comune di Maddaloni non è in condizione di poter reperire dalle vuote casse comunali - spiegano i sindacati - La SP 335 è interessata da incidenti stradali a volte anche mortali, che la rendono una delle statali più pericolose della provincia di Caserta. Inoltre abbiamo notato difficoltà di viabilità degli automobilisti e dei residenti della zona. Persone e veicoli hanno serissime difficoltà per passare da un lato all’altro della carreggiata o per invertire direzione di marcia. Non hanno alcuna possibilità di farlo, poiché la strada di due carreggiate, separata da doppia striscia continua non lo consente se non incorrendo in una infrazione del codice della strada".

"Tale strada interessa alcuni quartieri residenziali - aggiungono - i cui cittadini sono stanchi di una infrastruttura così dissestata e pericolosa tanto da minacciare un'occupazione della stessa in segno di protesta, con conseguenze disastrose per la viabilità degli automezzi che la percorrono, sia per quelli interessati ai lavori di scavo del tunnel dell’alta velocità della Napoli-Bari, sia per quelli commerciali e che devono raggiungere Benevento e zone limitrofe con la Fondo Valle Isclero e infine sia quelli diretti nel Molise".

"Ora più che mai occorre un ulteriore intervento della Prefettura per poter individuare, con la presenza della Regione Campania e del presidente della IV Commissione Trasporti (Luca Cascone, nda), soluzioni e risorse economiche dai fondi disponibili, in modo da poter intervenire in maniera celere e radicale", conclusono le oranizzazioni sindacali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada pericolosa, i sindacati scrivono al prefetto: "Intervenire subito"

CasertaNews è in caricamento