Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Casagiove

Stop a fiori freschi e piante nel cimitero, monta la polemica dei cittadini

Niente 'omaggi' floreali ai defunti fino al 30 settembre, i cittadini lamentano: "Non è ancora arrivato il caldo"

L'amministrazione comunale di Casagiove, guidata dal sindaco Giuseppe Vozza, ha stabilito il divieto di deporre fiori freschi, piante e corone sulle tombe, nei loculi, sui monumenti e nelle cappelle gentilizie del cimitero comunale. Il provvedimento sarà fino al 30 settembre 2024.

Il Comune ha spiegato che la misura è stata adottata a causa delle elevate temperature estive. “Con il caldo – si legge nel comunicato ufficiale – è necessario porre in essere azioni per evitare fenomeni di degrado e di inquinamento ambientale, nocivi per la salute dei cittadini. La presenza di fiori freschi e dell’acqua stagnante contenuta nei portafiori e nei sottovasi può, in questo periodo, rappresentare un problema, per la rapida decomposizione e l’insorgere di cattivi odori”.

La notizia ha rapidamente fatto il giro della comunità, diffondendosi anche sui social media. Molti cittadini si sono detti sorpresi e contrariati, soprattutto considerando che le temperature attuali non sembrano ancora aver raggiunto i picchi estivi. Tuttavia, l'amministrazione comunale sembra determinata a mantenere la misura, ritenendola necessaria per garantire la pulizia e la sicurezza del cimitero durante i mesi più caldi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop a fiori freschi e piante nel cimitero, monta la polemica dei cittadini
CasertaNews è in caricamento