rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità San Felice a Cancello

Stipendio e tredicesima non pagati, si rischia il blocco dei rifiuti

Dipendenti in agitazione, il sindacato avverte il sindaco

I dipendenti del cantiere dei rifiuti di San Felice a Cancello sono di nuovo in stato di agitazione per il mancato pagamento dello stipendio di dicembre e della tredicesima. Per questo motivo il segretario provinciale della Fiadel Giovanni Guarino ha inviato una nota all'azienda ed al sindaco Giovanni Ferrara ufficializzato la "procedura di raffreddamento" e proclamando "lo stato di agitazione delle maestranze impiegate presso il cantiere di igiene urbana di San Felice a Cancello. Resta inteso - si legge nella nota - che le maestranze nel periodo di agitazione si atterranno scrupolosamente allo svolgimento delle proprie mansioni nel rispetto delle norme previste dal codice della strada, nonché delle normative vigenti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro". Azioni di protesta che rappresentano l'anticamera dello sciopero: se la situazione non dovesse rientrare, si rischia il blocco della raccolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stipendio e tredicesima non pagati, si rischia il blocco dei rifiuti

CasertaNews è in caricamento