Cambia l’azienda dei rifiuti, gli operai in stato di agitazione

La Fiadel lancia l’allarme per il futuro del cantiere

Si fa sempre più complicata la situazione in merito al passaggio di cantiere della ditta che si occupa della raccolta rifiuti a Mondragone. Col passaggio dalla Senesi alla Isvec si è aperta infatti la ‘battaglia’ col sindacato.

Due giorni fa gli operai del cantiere si erano recati in Comune per protestare di persona col sindaco Virgilio Pacifico, chiedendo rassicurazioni e garanzie sul futuro. 

Sul caso è infatti intervenuta con una nota la Fiadel, che ha proclamato lo stato di agitazione delle maestranze impiegate sul cantiere. Il sindacato guidato dal dirigente provinciale Giovanni Guarino ha riscontrato alle parti presenti al tavolo convocato con Comune e diette, si legge in una nota, “una serie di inosservanze contrattuali, dovute prevalentemente alla totale mancanza di documentazione necessaria per esperire regolarmente la procedura stabilita dall’art.6 del CCNL Fise/Assoambiente. Di conseguenza non è stata concessa la possibilità di avviare un’approfondita discussione, per una valutazione di merito, al fine di esaminare congiuntamente le posizioni dei lavoratori in possesso dei requisiti previsti dall’art. 6 del ccnl di categoria, un comportamento inappropriato che ha provocato immediate ricadute sui livelli occupazioni in forza presso il cantiere di igiene urbana di Mondragone e che inevitabilmente avrà delle conseguenze legali”.

Altri problemi denunciati dalla Fiadel riguardano “il mancato pagamento della retribuzione di luglio da parte della società uscente, e sia sotto il profilo della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, poiché l’azienda entrante, dichiarava l’impossibilità ad osservare gli obblighi previsti, lasciando intendere chiaramente che, nell’immediato, non avrebbe consegnato ai lavoratori un luogo di lavoro idoneo, né tantomeno si sarebbe preoccupata di sottoporre gli stessi alle visite mediche obbligatorie”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento